Valmontone 1921 (calcio, Promozione), Palazzino è il neo team manager: “Qui l’ambiente giusto”

Valmontone (Rm) – Continua a comporsi il “puzzle” dello staff del Valmontone 1921 per la nuova Promozione. Gennaro Palazzino, ex arbitro di Palestrina che esordì in A nel 2012 in un Catania-Bologna e accumulò tante partite di B e C nel corso della sua carriera, è il neo team manager: “Quattro anni fa avevo seguito un corso a Coverciano per l’abilitazione in questo ruolo – dice Palazzino – Ora è capitata l’occasione propizia nell’ambiente giusto e non ci ho pensato un momento, in special modo dopo aver conosciuto di persona il patron Manolo Bucci (che era al Pisa quando lui arbitrava, ndr) e il presidente Massimiliano Bellotti”. Palazzino ricalca i passi della sua carriera: “Sono stato venticinque anni nell’Aia, di cui 22 da arbitro, due da dirigente e uno da osservatore e quindi lì c’è un pezzo di cuore. Dopo la fine della carriera e l’esperienza da dirigente Aia, provai quella da direttore generale a Palestrina, poi sono rientrato nell’Aia, ma ultimamente alcune cose sono cambiate e non riuscivo più a sentirmi pienamente coinvolto. Mi hanno cercato alcune squadre di D e C, ma ho preferito un club più vicino a casa mia dove ho trovato delle persone che fanno calcio in modo serio e professionale”. Palazzino spiega quale sarà il suo ruolo: “Quello classico del team manager: un tramite tra lo staff tecnico e la squadra e tra il club e il gruppo. Mi occuperò anche dell’organizzazione delle trasferte e ovviamente dei rapporti con gli arbitri, cercando di essere sempre presente a partire dall’inizio della preparazione. Conosco bene mister Cristiano Di Loreto e il direttore sportivo Mauro Ventura e questo agevolerà il mio compito”. La chiusura di Palazzino è sulla classe arbitrale laziale: “Credo che ci sia un gruppo di ragazzi validi, ma gli arbitri vanno aiutati soprattutto quando manca l’esperienza. Servono le persone giuste per farli crescere, ma credo che ci siano delle buone potenzialità”.

Lascia un commento