Colleferro (calcio, Eccellenza), il primo colpo è Criscuolo: “Vorrei risalire vincendo campionati…”

Colleferro (Rm) – Il Colleferro anticipa i tempi e già nelle scorse ore ha annunciato il primo grande colpo per la stagione 2022-23. Si tratta di Roberto Criscuolo, centrocampista classe 1997 con un passato molto importante con le maglie di Arezzo e Rieti (in serie C) e di Latina in serie B. Nella stagione appena conclusa il forte centrocampista ha militato con la maglia del Sora: “Voglio ringraziare il club bianconero che mi ha dato la possibilità di rimettermi in gioco dopo i due anni di pandemia in cui sono stato quasi del tutto fermo, fatta eccezione per il “torneino” di due mesi che avevo giocato con l’Audace alla fine dell’annata 2020-21. Arrivo in un club molto simile per il blasone e per la fame di calcio”. L’accordo tra Colleferro e Criscuolo è stato rapido: “Tutti mi hanno sempre parlato bene della società e dei dirigenti, cosa che ho verificato sin dalle prime chiacchierate: la serietà e la passione di queste persone è stato un aspetto molto importante per la mia scelta, ci abbiamo messo poco per trovare un accordo. Inoltre c’è tanta voglia di far bene e chi giocherà con questa maglia l’anno prossimo non si deve nascondere: Colleferro merita di stare in un’altra categoria e noi speriamo di regalare soddisfazioni ai tifosi”. Criscuolo ritrova mister Gian Luigi Staffa che ha conosciuto per due mesi proprio all’Audace: “Non sono ancora riuscito a parlarci perché è in vacanza all’estero. In quella parentesi la nostra squadra aveva il solo scopo di divertirsi e tornare a fare qualche gara ufficiale senza pressione e quindi non avevamo molto da chiedere. Si tratta di un allenatore esperto e molto valido per questa categoria, altrimenti la società non gli avrebbe affidato un compito così importante”. Criscuolo chiarisce poi qual è la sua posizione preferita in mezzo al campo: “Io amo fare il playmaker, ma nei ruoli di centrocampo posso districarmi dove serve. Sono a disposizione del mister e della squadra”. L’ex Sora ha “saggiato” il calcio professionistico e non nasconde di pensare ancora a una seconda possibilità: “Ma mi piacerebbe salire vincendo campionati che è una soddisfazione ancor più grande…”.

Lascia un commento