Atletico Lariano (calcio), Palmieri: “Un’annata coi fiocchi, la città si è stretta alla prima squadra”

Lariano (Rm) – L’Atletico Lariano ha concluso “un’annata coi fiocchi”. Questa è l’espressione utilizzata da Riccardo Palmieri che assieme a Loris Di Giacomantonio ha guidato la società castellana anche in questa bellissima stagione. “A livello di settore giovanile agonistico siamo arrivati terzi con l’Under 19 regionale e poi nei campionati provinciali ci siamo piazzati secondi con l’Under 15 con cui speriamo di poter fare il salto grazie ad un ripescaggio, terzi con l’Under 14 e quinti con l’Under 16. Ringrazio il responsabile del settore agonistico Andrea Colasanti per il lavoro che ha fatto”. La ciliegina l’ha piazzata una Prima categoria che ha dominato il suo girone: “Siamo arrivati davanti a competitor molto attrezzate sia come rose che come bugdet a disposizione, ma i ragazzi non hanno mai mollato nemmeno cinque minuti in un singolo allenamento. Tra le note più liete, il legame fortissimo che si è creato tra la città e la squadra: questi ragazzi hanno espresso dei valori e hanno convinto anche i più scettici, la cornice di pubblico delle ultime giornate rimarrà memorabile. E’ stata chiarissima la mano di mister Damiano Cavola su questo gruppo: per noi è la prima scelta, starà a lui valutare se vuole tornare a fare la Promozione. Per il nostro gruppo societario sarà la quarta volta nella seconda categoria regionale: nel primo caso ottenemmo una tranquilla salvezza proprio con mister Cavola in un girone tostissimo, poi l’anno dopo ci salvammo ai play out con mister Iardino e l’ultimo anno prima della pandemia retrocedemmo ripartendo dalla Prima. Cercheremo di fare tesoro di quegli errori: abbiamo una base ottima e molto giovane, servirà inserire qualche tassello di esperienza nelle zone giuste. Anche in Promozione partiamo per fare bene lasciando lavorare serenamente il gruppo, ma sempre con ambizione”. Note molto liete sono arrivate anche dalla Scuola calcio: “Il rapporto di collaborazione nato con la Lodigiani è stato formativo e positivo. Abbiamo conosciuto persone preparate che ci hanno dato una grossa mano nella formazione dei ragazzi meno esperti che si sono approcciati a questo mondo. Grazie a loro e al lavoro del responsabile Massimiliano Rossi è cresciuto il livello del nostro settore di base e c’è la volontà di proseguire assieme, al più presto ne parleremo”. La chiusura di Palmieri è sul rapporto con l’altro presidente Di Giacomantonio: “Con Loris collaboriamo ormai da sette anni, ci integriamo e prendiamo decisioni che vengono sempre rispettate e condivise”.

Lascia un commento