ULN Consalvo (calcio, Under 16), Galimi: “Vogliamo regalare un titolo regionale per i 50 anni del club”

Roma – La festa sembra solo rinviata per l’Under 16 provinciale dell’ULN Consalvo. I ragazzi di mister Emanuele Aiuto avrebbero voluto festeggiare domenica scorsa la vittoria del campionato, ma nello scontro diretto di via del Quadraro l’Ostiantica si è imposta per 2-0. Manca, comunque, solo una vittoria per la matematica certezza e il gruppo capitolino proverà a centrarla già giovedì sul campo della Roma Team Sport Queens: “Il gruppo è sereno – spiega Stefano Galimi, uno dei collaboratori di mister Aiuto assieme a Emiliano Sangiovanni e Claudio Accosta – All’andata l’Ostiantica ci sconfisse in modo più largo e quel k.o. portò sicuramente degli strascichi peggiori, ora siamo tutti concentrati per la prossima sfida e vogliamo regalare un titolo regionale in modo particolare al presidente e professore Umberto Consalvo e all’ULN Consalvo che in questa stagione festeggia i 50 anni di attività. Il gruppo, che gioca assieme da tempo e che è composto da ragazzi per bene e molto affiatati, merita questa soddisfazione dopo un campionato condotto sempre in testa”. All’Under 16 provinciale dell’ULN Consalvo rimane solo un piccolo rammarico: “Abbiamo perso tre scontri diretti su quattro con le concorrenti Ostiantica e Infernetto – spiega Galimi – Una piccola macchietta, ma se siamo avanti vuol dire che abbiamo fatto meglio nel complesso”. Dopo il match di giovedì, la squadra di mister Aiuto chiuderà le sue fatiche stagionali in casa contro il Gabbiano Gym e lì tutto l’ambiente immagina già una grande festa. La chiusura di Galimi, invece, riguarda la particolare conformazione dello staff tecnico di Aiuto: “Io sono assieme al mister da sei anni: i primi da dirigente accompagnatore col De Rossi, poi fu lui a chiedermi se avessi voluto affrontare un’avventura in campo e io ho dato disponibilità immediata. Assieme a Sangiovanni e Accosta ci confrontiamo su tutto, riunendoci a cena periodicamente per studiare le modalità degli allenamenti e discutere sulle eventuali problematiche che emergono. C’è piena sintonia tra tutti noi”.

Lascia un commento