Cynthialbalonga (calcio, serie D), Luciani: “Lotteremo finchè non ci condanna la matematica”

Genzano (Rm) – La Cynthialbalonga è ormai a un passo dal dover abbandonare il sogno della super-rimonta play off. La squadra castellana, partita con un rendimento davvero difficoltoso in questa stagione, con l’avvento di mister Luca Tiozzo ha iniziato a pedalare a ottimi ritmi, ma le è mancato qualcosa alla fine e difficilmente potrà coronare l’inseguimento di un piazzamento tra le prime cinque: “Ma noi vogliamo onorare la stagione fino all’ultimo, facendo parlare il campo – dice il centrocampista centrale classe 1991 Tiziano Luciani – Finchè la matematica non ci condanna conserviamo una piccola speranza di centrare l’obiettivo, anche se sappiamo che è molto complicato. Il crocevia importante è stato quello della sfida sul campo dell’Afragolese: una partita sfortunatissima in cui anche il pareggio sarebbe stato stretto e probabilmente ci avrebbe tenuto in corsa per l’obiettivo”. Il segno “ics” è arrivato nell’ultima trasferta sarda della stagione, quella di sabato con l’Atletico Uri in piena corsa per la salvezza: “E’ stata una gara particolare, dominata da un caldo asfissiante e giocata su un campo piccolo. Gli avversari hanno messo in campo grande fisicità e a livello di occasioni potevamo vincerla sia noi che loro, quindi alla fine il pareggio è un risultato che ci può stare”. Nel prossimo turno, da giocare già mercoledì, c’è l’incrocio con un’altra squadra sarda: “Ospiteremo il Lanusei, una squadra motivatissima perché in lotta per la salvezza e caricata dalla vittoria nello scontro diretto di ieri col Real Monterotondo Scalo che sarà il nostro avversario domenica prossima. Sappiamo che il Lanusei verrà a Genzano col coltello tra i denti, ma noi abbiamo voglia di muovere ancora la classifica per il rispetto che dobbiamo a noi stessi e ad una società che non ha mai abbandonato questo gruppo e non ci ha fatto mancare nulla nemmeno nei momenti più complicati”. Per Luciani si sta per concludere la prima stagione in maglia Cynthialbalonga: “Sono stato uno degli ultimi arrivati, avendo firmato il 30 agosto. Sono entrato in un gruppo fortissimo che, però, per una serie di motivi ha iniziato davvero male. Con Tiozzo l’abbiamo raddrizzata, poi siamo mancati per un mesetto e questo ci è costato probabilmente il play off. Sul futuro ancora non si può dire nulla: finiamo bene il campionato, poi ognuno farà le sue valutazioni”.

Lascia un commento