Football Club Frascati (Prima cat.), Massacci: “Una piccola speranza ce l’abbiamo ancora”

Frascati (Rm) – La Prima categoria del Football Club Frascati non vuole lasciare nulla di intentato. La squadra di mister Mauro Fioranelli ha strapazzato la Pro Cori nel match di ieri pomeriggio: un netto 3-0 che ha portato i tuscolani a sole tre lunghezze dall’avversario di turno (terzo in classifica), a quattro dal Lanuvio Campoleone (che verrà a Frascati tra due turni) e a cinque dalla capolista Pro Calcio Cecchina che però ha una gara giocata in più. “E’ stata una bella vittoria – dice il centrocampista centrale classe 1993 Francesco Massacci riferendosi all’ultimo match – Sapevamo di dover affrontare una squadra tosta, ma che per caratteristiche di gioco non si chiudeva e quindi poteva favorire anche le nostre capacità. Il primo tempo è stato molto combattuto e si è chiuso a reti bianche, poi nella ripresa un bel tiro da fuori area di Di Stefano ci ha regalato il vantaggio. A quel punto la partita si è messa nelle condizioni ideali per noi e loro sono andati un po’ in confusione: Crisari ha siglato una doppietta (il secondo sigillo sotto un autentico diluvio, ndr) e abbiamo conquistato tre punti molto pesanti”. La Prima categoria del Football Club Frascati è stata penalizzata da una prima parte di 2022 molto difficoltosa: “La vittoria di ieri ci lascia qualche rimpianto – dice Massacci – Purtroppo ci è mancato quel pizzico di fortuna che ci avrebbe permesso di essere ancora più in alto: la sensazione di avere un gruppo molto forte c’è sempre stata, ma alcuni infortuni e le problematiche legate al Covid ci hanno condizionato. Dispiace non aver potuto fare il massimo anche perché dopo la sosta è nato un gruppo ancora più forte e coeso e in questo senso il lavoro di mister Fioranelli è stato prezioso. Come mi sono trovato? E’ il mio primo anno qui, in passato ho giocato a lungo a Grottaferrata e l’anno scorso ero a Marino in Prima categoria prima del blocco. Ma ho trovato compagni davvero speciali e mi sono integrato perfettamente nel gruppo”. Comunque mancano tre gare alla fine e in casa frascatana nessuno pensa alle vacanze: “Ora non abbiamo nulla da perdere e vogliamo cercare di fare il massimo: una piccola speranza ci è rimasta ancora. Ci rimangono due partite esterne sulla carta favorevoli con squadre di bassa classifica: col Doganella all’ultima giornata e domenica prossima contro la Virtus San Michele e Donato contro cui all’andata abbiamo perso 4-1 e che quindi non dovremo sottovalutare, poi in mezzo c’è la sfida al Lanuvio Campoleone. Ci sono ancora alcuni scontri diretti in queste ultime giornate, il nostro obiettivo è guadagnare qualche altra posizione. Finire terzi o secondi sarebbe un grande risultato per come si era messa la stagione che a metà campionato ci vedeva attardati in classifica”.

Lascia un commento