ULN Consalvo (calcio, Under 16), Pasqua in vetta. Cellitti: “Il primo posto dipende solo da noi”

Roma – E’ arrivata in vetta (anche) alla sosta pasquale l’Under 16 provinciale dell’ULN Consalvo. I ragazzi di mister Emanuele Aiuto hanno sbancato di misura (1-0) il campo del La Salle nel match di domenica scorsa, l’ultimo primo della pausa. A commentare la sfida e il momento dei biancoverdi è il difensore centrale o mediano classe 2006 Flavio Cellitti: “Nel primo tempo non siamo riusciti a concretizzare la superiorità di gioco che abbiamo mostrato. Gli avversari hanno impostato una sfida molto difensiva e si sono affidati alle ripartenze, avendo attaccanti molto rapidi. Noi, però, siamo stati sempre attenti e compatti e non abbiamo corso grandi rischi poi in avvio di ripresa Abbondanza con un bel tiro al volo ha segnato sugli sviluppi di un corner. Il copione della sfida non è cambiato perché il La Salle non ha cambiato atteggiamento, poi sono rimasti anche in dieci nell’ultimo quarto d’ora e alla fine siamo riusciti a portare a casa tre punti importanti”. L’Ostiantica non molla ed è rimasta in scia a tre lunghezze di distanza, mentre l’Infernetto terzo è scivolato a -8. “Ma dobbiamo guardare in casa nostra e pensare a vincere le nostre partite – dice Cellitti – Avremo lo scontro diretto in casa con l’Ostiantica tra un mese e quella potrebbe essere una partita decisiva, ma in questo girone ci sono tanti avversari con cui si possono perdere punti. Tutto il gruppo comunque crede alla vittoria di questo campionato sin dal primo giorno, lo zoccolo duro della squadra sta insieme da qualche anno e siamo amici pure fuori dal campo. Abbiamo rimediato due brutte sconfitte forse subendo un po’ la “tensione” di essere primi in classifica, ma sono lezioni che abbiamo capito. Poi c’è mister Aiuto che ha fatto un lavoro fondamentale con questo gruppo, sia dal punto di vista tecnico che fisico”. Dopo la sosta per l’Under 16 provinciale dell’ULN Consalvo ci sarà la sfida interna con la Garbatella: “Una squadra sicuramente valida, all’andata riuscimmo a spuntarla in extremis. Dovremo stare attenti” chiosa Cellitti.

Lascia un commento