Valmontone 1921 (calcio, Under 19 reg.), Lulli: “Qui per l’insistenza di Bellotti e il progetto di Bucci”

Valmontone (Rm) – Ha esordito col botto mister Augusto Lulli. Il neo tecnico dell’Under 19 regionale del Valmontone 1921 ha festeggiato con un bel successo la sua “prima volta” sulla panchina giallorossa: un 4-2 pirotecnico contro il Ceccano che ha permesso ai suoi ragazzi di consolidare il sesto posto attuale. “Serviva tantissimo il risultato per riportare entusiasmo nel gruppo dopo la separazione con mister Consalvi. Inoltre dovevamo confrontarci con una situazione particolare con alcune assenze tra Covid, squalifiche, infortuni. E’ stata una vittoria fortemente voluta, accompagnata anche da un pizzico di fortuna visto che loro hanno sbagliato un rigore dopo un minuto di gara. La squadra, poi, ha reagito benissimo e ha dominato il primo tempo chiudendo in vantaggio per 4-0. La ripresa è stata gestita bene, anche se nel finale sono state commesse due leggerezze che hanno reso meno rotondo il risultato”. Lulli fissa gli obiettivi dell’Under 19 regionale in questo finale di stagione: “La salvezza è già praticamente acquisita: questo gruppo ha buoni elementi e deve lavorare sempre per migliorarsi. Viviamo alla giornata, ma non dobbiamo lasciare nulla di intentato e guardare avanti…”. Per l’allenatore l’esperienza nel settore giovanile è praticamente un inedito: “Ho fatto una brevissima apparizione a Cave tempo fa, per il resto ho guidato sempre prime squadre. Cosa mi ha convinto? L’insistenza del presidente Massimiliano Bellotti con cui in passato c’erano stati dei piccoli screzi, cose di campo che abbiamo cancellato in pochi secondi. Inoltre il progetto messo in piedi dal patron Manolo Bucci è molto importante e ne ho sentito parlare benissimo. Tra l’altro l’ultima mia panchina ufficiale era stata proprio l’anno scorso a Valmontone, quando da allenatore del Labico imponemmo a via della Pace un bel 2-2. Ora faremo la nostra reciproca conoscenza e a fine stagione entrambe le parti tireranno le somme e decideranno come procedere per il futuro”.

Lascia un commento