ULN Consalvo (calcio, Under 16), gioia in Abbondanza: “Volevamo riscattarci e ci siamo riusciti”

Roma – E’ tornata a vincere l’Under 16 provinciale dell’ULN Consalvo. I ragazzi di mister Emanuele Aiuto, reduci dallo scioccante rovescio sul campo dell’Infernetto, hanno immediatamente rialzato la testa piegando con un netto 3-0 il Borghetto Pescatori Ostia. “Il primo tempo è stato abbastanza equilibrio – racconta il centrocampista o attaccante esterno classe 2006 Valerio Abbondanza – Poi nel secondo siamo stati bravi a rimanere concentrati, giocando senza frenesia. Mister Emanuele Aiuto era tranquillo all’intervallo e ci ha semplicemente detto di provare a giocare come sappiamo. L’abbiamo sbloccata con Camba, poi ho siglato il raddoppio e lo stesso Camba ha chiuso i giochi. E’ chiaro che volevamo riscattare la brutta sconfitta contro l’Infernetto: siamo contenti per i tre punti di domenica scorso, ora bisogna trovare continuità e dimostrare che le due sconfitte stagionali sono state solamente delle brutte eccezioni”. Per Abbondanza è stato il quarto sigillo in campionato: “Sono abbastanza contento del mio rendimento, anche se potevo fare più gol. La cosa più importante, però, è centrare l’obiettivo di squadra”. Che rimane come chiodo fisso nella testa di tutti i componenti dell’Under 16 provinciale dell’ULN Consalvo. “Il gruppo è sempre stato unito, anche nei momenti di difficoltà che sono capitati. Sappiamo di poter vincere questo campionato e vogliamo dimostrarlo sul campo”. L’esterno offensivo è al suo quarto anno nel club capitolino: “Sono venuto qui perché ci giocavano altri amici e mi sono trovato subito bene. Inoltre ho instaurato un bel rapporto col mister e questo è sicuramente importante”. Nel prossimo turno, i capitolini saranno impegnato sul campo del La Salle: “All’andata non andammo oltre il pareggio, ma ricordo che quel giorno giocammo sotto un autentico temporale e su un campo di terra, visto che il nostro campo non era disponibile. Loro sono sicuramente una buona squadra, ma ora vogliamo riprenderci quanto perso all’andata” conclude Abbondanza.

Lascia un commento