Ssd Colonna (calcio, Prima cat.), De Angelis: “Col Valle Martella la miglior partita stagionale”

Colonna (Rm) – La Prima categoria del Colonna è a un punto dal secondo posto (che probabilmente a fine anno significherà Promozione). I ragazzi di mister Dino Di Julio hanno travolto con un roboante 6-0 il Valle Martella, grazie al tris dello scatenato Composto e ai gol di Gavini, Pompili e D’Avino. Il portiere classe 1984 Andrea De Angelis fa un’analisi dell’ultima sfida: “Probabilmente è stata la nostra miglior partita stagionale, anche perché avevamo di fronte la quarta della classe e quindi non un avversario banale. Ma l’abbiamo approcciata benissimo e già nel primo tempo eravamo in vantaggio di tre reti. Nella ripresa non abbiamo abbassato la guardia e loro sono rimasti in dieci per un cartellino rosso e in nove per aver terminato le sostituzioni, ma a venti minuti dalla fine (sul punteggio già fissato sul 6-0, ndr) anche noi abbiamo rallentato i ritmi e iniziato a guardare ai prossimi impegni”. Il primo dei quali sarà sul difficile campo del Semprevisa Carpineto: “Una squadra in grado di battere lo Sporting San Cesareo nell’ultimo turno. Sono quelle gare toste che però è anche bello giocare. Se vogliamo continuare a stare ai vertici, dobbiamo dare un’altra risposta importante”. Anche perché in contemporanea si giocherà anche il big match tra Sporting San Cesareo e Atletico Lariano, ovvero seconda e prima in classifica: “Che risultato augurarci? Noi dobbiamo solo pensare alla nostra sfida che è molto difficile: vincendo la nostra gara, qualsiasi risultato dall’altra partita sarà positivo”. L’estremo difensore parla del momento del Colonna, arrivato a un punto dallo Sporting San Cesareo (e a sette dalla vetta): “La consapevolezza nei nostri mezzi c’è sempre stata, anche se alcuni punti li abbiamo lasciati per strada. Con l’aiuto della società siamo riusciti a tenere botta e a rimanere nella scia delle prime”. La solidità e l’organizzazione del Colonna sono stati tra le motivazioni che lo hanno spinto in estate a sposare il progetto del club castellano: “Avere società così in Prima categoria è davvero una rarità. Tutte le cose che mi erano state promesse dal direttore sportivo Gianluca Cippitelli si sono confermate vere, inoltre ho ritrovato parecchi amici in questo gruppo e sto davvero bene qui”. Nonostante l’età avanzi, De Angelis non pensa affatto di smettere: “Il prossimo anno proseguo sicuramente, sto bene e non ho voglia di appendere i guanti al chiodo”.

Lascia un commento