Vis Casilina (calcio, Under 17), Ludovici: “Le prossime due partite possono dire tantissimo”

Roma – L’Under 17 provinciale della Vis Casilina è probabilmente nel momento cruciale della stagione. I ragazzi di mister Andrea Roberti, che hanno iniziato il girone di ritorno con lo squillante successo interno per 6-2 sul Castelverde, sono attesi da un doppio scontro diretto che può essere davvero pesante: “Le prossime due partite possono dire tantissimo – dice il difensore centrale o sinistro classe 2005 Denis Ludovici – Ce la vedremo prima in trasferta con l’Atletico Roma VI che è quarta a sei punti di distanza e poi in casa con l’Elis che è prima insieme a noi. Il primo avversario lo abbiamo battuto all’andata con un clamoroso 4-3 in rimonta, dopo essere stati sotto 3-0. Loro hanno una squadra molto forte, soprattutto davanti. Ma noi andiamo lì per fare risultato”. Ludovici fa un passo indietro per parlare del largo successo di domenica contro il Castelverde in cui, oltre alle reti di Pierluca, Torcolini e Bianchi, è arrivata un’altra tripletta di Cordioli: “Un giocatore fondamentale, la punta di diamante del nostro gruppo che comunque è forte e può giocarsi le sue carte fino in fondo. Siamo entrati in campo con grande determinazione e abbiamo indirizzato la sfida già nel primo tempo”. La situazione al vertice coinvolge più di una squadra secondo Ludovici: “Per me fino al Futbol Talenti quinto in classifica, tutte possono ancora avere una possibilità di vittoria. Manca quasi un girone intero di ritorno ed è tutto aperto. La squadra che mi ha impressionato di più tra le concorrenti? Sicuramente l’Elis, ma noi non siamo da meno”. Per Ludovici, il cui idolo è il fortissimo difensore olandese del Liverool Virgin Van Dijk, quello di quest’anno è stato un ritorno al “De Fonseca”: “Su questo campo ho fatto quasi tutta la Scuola calcio, poi nell’agonistica ho giocato con Torbellamonaca e Borghesiana. Quando il presidente Enrico Gagliarducci e il direttore sportivo Tonino Rovere hanno deciso di spostarsi qui, li ho seguiti volentieri. Mister Roberti? L’ho conosciuto quest’anno, ha un bel rapporto con me e con tutto il gruppo”.

Lascia un commento