La Rustica RRdP (calcio, Eccellenza), il dg Coccimiglio: “Buon punto ad Ariccia, ora cinque finali”

Roma – Un altro risultato positivo per il La Rustica RRdP. La squadra di mister Nunzio Iardino ha pareggiato 2-2 sul campo dello Sporting Ariccia, riacciuffando il risultato nei minuti finali e sfiorando pure la vittoria. “Ma il pareggio credo sia il risultato più giusto – dice il direttore generale Marcello Coccimiglio – Abbiamo subito il gol dello 0-1 dopo appena un minuti a causa di un’ingenuità, poi c’è stata una gran parata del nostro Valente che ha impedito che la partita si mettesse troppo in salita. Prima dell’intervallo abbiamo pareggiato i conti su un calcio di rigore netto realizzato da Demofonti e sembrava avessimo la partita in pugno, ma subito dopo una leggerezza difensiva ci è costata il secondo gol avversario. Nella ripresa il mister ha operato alcuni cambi offensivi e Marchionni ha segnato il 2-2 nel finale, poi nel recupero abbiamo avuto anche la palla per vincere, ma il 2-2 è un risultato corretto”. Coccimiglio rimane fiducioso sul rush finale del La Rustica RRdP: “Abbiamo cinque partite e le dovremo giocare come finali, il calendario ci dà ancora la possibilità di una salvezza diretta che avrebbe del clamoroso. Mercoledì affrontiamo l’Indomita Pomezia e sarà una partita durissima, come anche quella della domenica successiva a Cantalice”. In ogni caso, il gruppo di Iardino sta bene e può giocarsi le sue carte: “La squadra è cresciuta in modo esponenziale, da gennaio in avanti abbiamo tenuto ritmi da prime posizioni anche se al momento c’è qualche acciacco che ci condiziona. I ragazzi ci hanno sempre messo l’anima e poi c’è stato l’enorme lavoro del mister su cui ho scommesso in prima persona. Abbiamo puntato su giovani di qualità che si stanno esprimendo bene e proprio in queste ore tre ragazzi stanno facendo uno stage a Rimini, osservati da procuratori di società professionistiche. La società ha fatto grandi sacrifici e merita di rimanere in categoria, in particolare per tutto ciò che hanno fatto il presidente D’Auria, il segretario Ragnacci, il direttore De Liso e il dirigente Gatta”.

Lascia un commento