ULN Consalvo (calcio), Cerniera e i 2014: “Un gruppo che ha potenzialità non banali”

Roma – Nel week-end hanno “dato spettacolo” nella bellissima sfida col De Rossi. I Primi calci 2014 dell’ULN Consalvo stanno crescendo a vista d’occhio come conferma anche Carmine Cerniera che li segue da vicino da inizio stagione. “Quella col De Rossi è stata davvero una conferma che questi piccoli calciatori si stanno allenando bene. Contro un avversario molto forte, hanno risposto colpo su colpo in una gara dai continui capovolgimenti di fronte. Al di là dell’ultima sfida, comunque, in questi mesi sono migliorati parecchio: è vero che la pandemia ha creato qualche problema, soprattutto dal punto di vista tattico, ma non analitico. Abbiamo cercato di intervenire sulle carenze principali dei nostri ragazzi in modo quanto più personalizzato possibile e devo dire che il tentativo sta dando i suoi frutti. Questi ragazzini hanno potenzialità non banali, pur essendo un gruppo variegato che comprende piccoli calciatori ai primi passi nel nostro mondo e altri che sono più avanti. Tra le metodologie studiate per la crescita di questi ragazzi c’è anche quella di far fare loro delle piccole esperienze con mister diversi dal sottoscritto o da Armando: da parte loro c’è una grande volontà di imparare e noi cerchiamo di tirare fuori le loro potenzialità di squadra, ma anche individuali”. Per far capire meglio il carattere di questi bambini, Cerniera racconta un episodio significativo: “Una sera stava diluviando e il campo era quasi impraticabile. Abbiamo comunicato ai ragazzi che l’allenamento sarebbe saltato, ma loro mi hanno preso da parte e mi hanno detto che “i veri calciatori giocano anche sotto il diluvio”. Una risposta che fa capire molto del loro carattere”. Cerniera conclude parlando del suo rapporto con l’ULN Consalvo: “Sono qui da due anni e mezzo e, oltre a seguire i 2014, aiuto Armando Ciarrocchi coi 2013. Qui c’è davvero un bellissimo ambiente dove si riesce a lavorare bene: al centro della mia attività ci sono l’impegno e l’amore per questo sport, oltre a competenze in aggiornamento costante. Con tutto lo staff e la società c’è massima sintonia”.

Lascia un commento