Vis Casilina, il presidente Gagliarducci: “Contento di tutti i gruppi, dalla Terza alla Scuola calcio”

Roma – E’ iniziata praticamente da un anno la sua avventura al “De Fonseca”. Il presidente Enrico Gagliarducci, che giusto a fine marzo del 2021 pensò di “riaprire le porte” dello storico campo della borgata Finocchio per accogliere i bambini della Scuola calcio con prove gratuite, prova a tracciare un bilancio della sua prima stagione ufficiale con la Vis Casilina: “Sono contento dei risultati di tutte le squadre considerando che è il primo anno di vita di questa società. Si può migliorare ancora a livello di comportamento, un aspetto a cui tengo tantissimo. Le squadre, comunque, stanno facendo dei buoni campionati e voglio fare una menzione speciale per l’Under 15 che è stata protagonista di una grossa ripresa grazie alla guida di Antonio Rovere che, però, alla fine della stagione dovrà tornare a dedicarsi esclusivamente al ruolo di direttore sportivo che è già molto impegnato”. Il presidente mette bene in evidenza un altro punto fondamentale della politica societaria della Vis Casilina: “Le categorie le dobbiamo conquistare sul campo, che si parli di un salto in Seconda o di un titolo giovanile regionale”. La prima squadra veleggia ai vertici del suo girone: “C’è stata qualche difficoltà, ma in questo gruppo ci sono elementi di grande spessore come il capitano Miro Sbraglia o il nostro Luca Caprasecca. Recentemente abbiamo inserito due attaccanti di valore come Caponera e Joshua che hanno pure segnato nell’ultima gara e che ci daranno un bel contributo”. Quando un paio di settimane fa è stato squalificato mister Stefano Pasquini, il presidente è tornato per una domenica all’antico amore della panchina: “Una sensazione piacevole, ho seguito le indicazioni del mister sulla formazione iniziale e poi ho gestito io durante la gara com’è giusto che sia. Ma è stata solo una parentesi perché fare il presidente è già molto impegnativo” sorride Gagliarducci, molto soddisfatto anche per come stanno andando le cose nella Scuola calcio: “Per la fase primaverile avremo una mista 2009-10 in più, i numeri sono in costante crescita e ora dovremo essere bravi a mantenerli”.

Lascia un commento