La Rustica RRdP (calcio, Eccellenza), il ds De Liso: “La squadra gioca, crediamo alla salvezza”

Roma – Il La Rustica RRdP è capace di tutto. La formazione capitolina ha sbancato il campo del Tor Sapienza nell’ultimo turno di campionato e ha accorciato tantissimo la classifica: pur rimanendo al 13esimo posto, infatti, la squadra di mister Nunzio Iardino è a sole cinque lunghezze dal settimo posto (al momento occupato dall’Atletico Lodigiani) che vorrebbe dire salvezza diretta. “Siamo tornati in piena corsa – conferma il direttore sportivo Mauro De Liso – Il merito è della squadra che ha sempre lavorato con convinzione giocando un buon calcio e rimanendo compatta, dello staff tecnico e del mister che hanno mostrato grande competenza e di una società che non ha mai smesso di sostenere questi ragazzi”. Il diesse fa un passo indietro e analizza il successo esterno col Tor Sapienza: “Abbiamo messo in campo intensità e cattiveria agonistica, segnando il gol decisivo con Cucciari su un calcio di rigore netto. Ma già nel primo tempo la squadra si era espressa su ottimi livelli e poteva stare in vantaggio al cospetto di un avversario di spessore, allenato da un ottimo tecnico”. Per questi motivi il La Rustica RRdP sembra davvero capace di tutto in questa volata finale: “Crediamo alla salvezza diretta visto come si esprime questa squadra: il gruppo è coeso e segue le indicazioni di mister Iardino”. Poi c’è stato anche il supporto di un club che, grazie alla lungimiranza del neo direttore sportivo, ha completato l’organico coi tasselli giusti: “E’ la mia prima esperienza con questo incarico, in precedenza però avevo fatto scouting e l’osservatore. Il mio rapporto con questo club è iniziato dando semplicemente qualche indicazione a inizio stagione al presidente Tonino D’Auria che poi mi ha proposto un maggiore coinvolgimento e dal mercato invernale mi ha affidato il ruolo di diesse: un incarico che ho preso con grandissimo entusiasmo. Ho conosciuto due persone squisite come il direttore generale Coccimiglio e mister Iardino con cui c’è totale sintonia e speriamo di centrare il nostro obiettivo”. Il calendario, però, sembra mettere due ostacoli alti davanti al La Rustica RRdP: “Giocheremo con Tivoli e Anzio nelle prossime due partite. C’è profondo rispetto per avversari che hanno valori indiscutibili, ma questo gruppo se l’è quasi sempre giocata anche con le più forti. Un punto domenica? Ovviamente sarebbe un risultato positivo, ma se si parte con questa mentalità, si rischia una figuraccia. Ce la giocheremo e vedremo cosa saremo riusciti a fare alla fine della partita” conclude De Liso.

Lascia un commento