Vis Casilina (calcio, Under 17), mister Roberti: “Ce la giocheremo fino alla fine, a tutti i costi”

Roma – L’Under 17 provinciale della Vis Casilina è rimasta incollata al vertice. Lo ha fatto al termine di una gara, quella di domenica scorsa sul campo dell’Atletico San Lorenzo, che sulla carta non avrebbe dovuto provocare molte difficoltà, ma che invece è stata più sofferta del previsto come testimonia la vittoria finale di misura. “La squadra ha avuto un atteggiamento poco “cattivo” in fase realizzativa e così una partita che nel primo tempo doveva essere incanalata bene, è rimasta invece in bilico – dice mister Andrea Roberti – Siamo andati al riposo in vantaggio di un solo gol grazie al sigillo di Cordioli. Nella ripresa, condizionata anche da un forte vento, è arrivato in maniera un po’ estemporanea il pareggio della formazione locale, ma “per fortuna” lo hanno segnato nella prima parte e dunque abbiamo avuto mezzora per tornare in vantaggio. A un quarto d’ora circa dal termine Pierluca ha siglato la rete del definitivo 2-1 a nostro favore, ma sicuramente un po’ di paura di non farcela c’è stata. In ogni caso tutto fa esperienza per i nostri ragazzi che dovranno entrare in campo con un atteggiamento diverso nelle prossime occasioni”. Sicuramente servirà una Vis Casilina più determinata nel match interno con la Virtus Roma quarta della classe: “Non conosco bene i prossimi avversari, ma classifica alla mano possono essere tra gli outsider del girone. Rimangono convinto che noi, assieme a Elis e Atletico Roma VI, abbiamo qualcosa in più”. Le due dirette concorrenti, tra l’altro, si affronteranno in uno scontro diretto nel prossimo week-end: “E’ chiaro che un pareggio sarebbe il risultato più comodo per noi – dice Roberti – Ma dobbiamo pensare prima di tutto a vincere la nostra partita. Le aspettative rimangono alte, abbiamo un gruppo valido che deve giocarsela fino alla fine a tutti i costi. Secondo me la squadra non ha espresso tutto il potenziale: durante la sosta abbiamo avuto qualche difficoltà per via del Covid e al momento abbiamo messo nelle gambe solo due partite dopo la ripresa, quindi ci può stare che non siamo brillantissimi”. Roma – L’Under 17 provinciale della Vis Casilina è rimasta incollata al vertice. Lo ha fatto al termine di una gara, quella di domenica scorsa sul campo dell’Atletico San Lorenzo, che sulla carta non avrebbe dovuto provocare molte difficoltà, ma che invece è stata più sofferta del previsto come testimonia la vittoria finale di misura. “La squadra ha avuto un atteggiamento poco “cattivo” in fase realizzativa e così una partita che nel primo tempo doveva essere incanalata bene, è rimasta invece in bilico – dice mister Andrea Roberti – Siamo andati al riposo in vantaggio di un solo gol grazie al sigillo di Cordioli. Nella ripresa, condizionata anche da un forte vento, è arrivato in maniera un po’ estemporanea il pareggio della formazione locale, ma “per fortuna” lo hanno segnato nella prima parte e dunque abbiamo avuto mezzora per tornare in vantaggio. A un quarto d’ora circa dal termine Pierluca ha siglato la rete del definitivo 2-1 a nostro favore, ma sicuramente un po’ di paura di non farcela c’è stata. In ogni caso tutto fa esperienza per i nostri ragazzi che dovranno entrare in campo con un atteggiamento diverso nelle prossime occasioni”. Sicuramente servirà una Vis Casilina più determinata nel match interno con la Virtus Roma quarta della classe: “Non conosco bene i prossimi avversari, ma classifica alla mano possono essere tra gli outsider del girone. Rimangono convinto che noi, assieme a Elis e Atletico Roma VI, abbiamo qualcosa in più”. Le due dirette concorrenti, tra l’altro, si affronteranno in uno scontro diretto nel prossimo week-end: “E’ chiaro che un pareggio sarebbe il risultato più comodo per noi – dice Roberti – Ma dobbiamo pensare prima di tutto a vincere la nostra partita. Le aspettative rimangono alte, abbiamo un gruppo valido che deve giocarsela fino alla fine a tutti i costi. Secondo me la squadra non ha espresso tutto il potenziale: durante la sosta abbiamo avuto qualche difficoltà per via del Covid e al momento abbiamo messo nelle gambe solo due partite dopo la ripresa, quindi ci può stare che non siamo brillantissimi”.

Lascia un commento