Cynthialbalonga (calcio, serie D), doppietta da urlo. Syku: “I rimpianti sono quasi automatici”

Genzano (Rm) – Una doppietta da urlo. Nel giro di quattro giorni la Cynthialbalonga ha saputo sbancare i campi di Giugliano (mercoledì) e Torres (ieri), ovvero la prima e la seconda della classe del girone G: “Non possiamo dire che ce lo aspettavamo, ma questa è una rosa forte e questi risultati non possono essere una sorpresa – dice il centrale difensivo classe 1995 di origine albanese Tom Syku – Abbiamo fatto due grandi partite e conquistato sei punti pesantissimi. Rimpianti? Sono quasi automatici, visti i risultati degli ultimi tre mesi. Non ero presente nella prima parte di stagione, ma questa squadra avrebbe meritato di giocarsi il campionato. Ora, però, il play off dev’essere quasi un imperativo”. L’albanese fa un passo indietro per parlare dell’ultima gara: “Abbiamo avuto di fronte un avversario che non ha bisogno delle mie presentazioni. Nel primo tempo abbiamo sofferto un po’, ma questo è normale quando giochi su certi campi. Verso la fine del primo tempo siamo stati bravi ad andare in vantaggio con Roberti che tra l’altro aveva segnato il gol decisivo pure col Giugliano e sta dimostrando di essere in un gran momento. Nella ripresa siamo entrati in campo meno contratti e con più sicurezza nei nostri mezzi, correndo pochi pericoli. Nanni ha segnato il gol del raddoppio prima del recupero, poi nel recupero è arrivato l’1-2 dei sardi”. Syku spiega i motivi che lo hanno portato nel club castellano: “Ho accettato perché, leggendo i nomi dei giocatori, ero convinto che questa squadra potesse fare molto meglio. Un altro tassello fondamentale per la mia scelta è stata la presenza dell’allenatore, diversi ex compagni mi avevano sempre parlato bene di lui a livello umano e tecnico. E Tiozzo si è confermato esattamente per come me lo avevano raccontato. Non per ultimo, qui ho trovato una dirigenza seria e che ha voglia di arrivare in alto: quando ho accettato non ho pensato solo ad un periodo di sei mesi qui. D’altronde se voglio giocare in serie C, visto che non ho la cittadinanza, devo cercare di vincere il campionato e quello è il mio obiettivo”. Domenica per la Cynthialbalonga c’è il match interno col Muravera: “E’ la prima volta che faccio questo girone e non conosco le avversarie, ma da domani inizieremo a prepararla. Avremo una settimana “regolare” e questo indubbiamente ci può aiutare”.

Lascia un commento