Atletico Lariano (calcio, Prima cat.), Marini: “Vittoria di Valle Martella importante, ma manca tanto”

Lariano (Rm) – Un inizio di 2022 col botto per la Prima categoria dell’Atletico Lariano. La squadra di mister Damiano Cavola ha violato con un secco 2-0 il campo del Valle Martella, in un atteso scontro al vertice. E’ il difensore centrale classe 1989 Marco Marini a parlare del match di domenica scorsa: “Nel primo tempo ci sono state poche occasioni e la frazione è terminata a reti bianche. Nella ripresa abbiamo sfruttato meglio le opportunità create e anche i ragazzi che sono subentrati sono stati molto incisivi, una conferma che qui abbiamo una rosa ampia e che tutti possono essere utili. Dopo un gol ingiustamente annullato a Pomponi, siamo andati avanti con Botticelli, poi loro ovviamente hanno reagito, ma noi ci siamo dimostrati squadra molto solida e non abbiamo rischiato quasi niente. Poi nel finale è arrivato il raddoppio con Rossi che ha chiuso la partita. E’ stata indubbiamente una vittoria molto importante, soprattutto ottenerla in uno scontro diretto e per di più fuori casa ci dà forza, ma manca ancora tanto”. Domenica Marini, che dopo una vita calcistica a Velletri ora è al suo terzo anno a Lariano, è tornato a giocare in mezzo al campo: “E’ il mio ruolo originario, ma adesso che avanza l’età preferisco giocare dietro perché si corre di meno” sorride l’esperto giocatore che parla anche del recente match non disputato con lo Scalambra Serrone per la mancata presentazione degli avversari: “Noi e l’arbitro eravamo al campo, sembra che per problemi di Covid alla fine non abbiano potuto affrontare la trasferta. Se la dovremo rigiocare ci faremo trovare pronti, attendiamo le decisioni del giudice sportivo”. Domenica il calendario prevede il match interno con la Semprevisa: “Una squadra esperta e tosta che nel 2022 ha giocato due partite con Marino e Pibe de Oro segnando nove reti e non subendone nessuna. La classifica attuale rispetta i valori proposti dal campo, ma in questo girone tutti possono togliere punti e quindi dovremo fare attenzione. Quale temo di più delle tre concorrenti dirette? Le vedo sullo stesso piano, ma noi dobbiamo solo pensare a fare il massimo”.

Lascia un commento