ULN Consalvo (calcio, Under 14), capitan Crivelli: “Contro la capolista per fare bella figura”

Roma – La prima del 2022 non ha portato il primo punto all’Under 14 provinciale dell’ULN Consalvo. La squadra di mister Fabio Garzina ci ha provato, ma è capitolata per 2-0 sul campo della Stella Polare al termine di una gara comunque equilibrata tanto che all’intervallo si era arrivati con il punteggio “a occhiali”. A commentare il match e il campionato del gruppo capitolino è il capitano Sandro Crivelli (centrocampista offensivo o attaccante classe 2008: “Domenica scorsa siamo scesi in campo con una formazione rimaneggiata a causa del Covid, ma abbiamo giocato una buona partita. Nel primo tempo siamo stati attenti in fase difensiva, poi a inizio ripresa è arrivato subito il gol del vantaggio dei padroni di casa. Sotto di un gol abbiamo provato a reagire e poi gli avversari sono rimasti pure in dieci uomini. A quel punto abbiamo spinto ancor di più, ma nella parte finale è arrivata la rete del raddoppio locale che ha chiuso i giochi. Ci manca qualcosa sia in fase difensiva che offensiva, ma anche mister Garzina era soddisfatto della prestazione al termine della gara. Inoltre il nostro gruppo non si è mai abbattuto e si è sempre allenato con impegno dall’inizio della stagione, nonostante i risultati ancora non ci premino”. Con sette sconfitte sul groppone in altrettante partite ufficiali, l’Under 14 provinciale dell’ULN Consalvo si appresta a sfidare l’autentica “corrazzata” del girone ovvero l’Accademia Gialloazzurri, prima in classifica con otto vittorie su otto: “Sappiamo che sarà una partita difficilissima, ma proveremo a fare una bella figura. E poi finalmente torneremo a giocare sul campo di casa di via del Quadraro dopo i lavori di sistemazione del terreno di gioco e questa è sicuramente una bella sensazione”. La chiusura di Crivelli è sul suo rapporto con società e mister: “Per me questa è una seconda casa, è il mio quinto anno qui e sto molto bene. Il mister è molto preparato e sempre disponibile a farci capire gli errori che commettiamo. Ringrazio lui e i compagni per avermi dato la responsabilità di portare la fascia di capitano”.

Lascia un commento