Valmontone 1921 (calcio, Eccellenza femm.), Maffucci: “L’esordio? Una grandissima emozione”

Valmontone (Rm) – La prima partita ufficiale del 2022 per l’Eccellenza femminile del Valmontone 1921 non ha avuto il risultato sperato, ma si sapeva che il match interno contro il Montespaccato sarebbe stato molto duro. Le capitoline si sono confermate una squadra di grande spessore e si sono imposte per 8-1 con il gol della bandiera giallorosso firmato da Benedetta Gonnella. La nota più lieta per il Valmontone 1921 è stato l’esordio di Francesca Maffucci, portiere classe 2001 alla sua prima gara della carriera. “Prima di venire a giocare a calcio in questa stagione, ho fatto dieci anni nel mondo della pallavolo. Il merito è stato tutto di mia mamma Clementina Delfi che tra l’altro è il portiere titolare di questo gruppo: questo è uno sport davvero fantastico quando lo vivi da dentro, un’esperienza che mi ha cambiata in meglio. Inoltre ho trovato un gruppo bellissimo, siamo compatte e in campo ci aiutiamo molto”. Certo, l’esordio della Maffucci non era proprio dei più semplici: “Di fronte abbiamo avuto un avversario davvero tosto che ci ha messo in difficoltà. Ma sia io che le mie compagne abbiamo cercato di dare il massimo”. Curioso il “parallelo” col rendimento della mamma Clementina che all’andata contro il Montespaccato subì nove reti: “Cosa gli dirò a casa? Beccati questa” sorride Francesca che prova a raccontare le sue sensazioni: “Ho imparato in una gara ufficiale tante cose che non ho mai avvertito durante gli allenamenti. E’ venuto fuori un lato di me che non sapevo di avere. In ogni caso è stata una grandissima emozione, davvero indimenticabile. Devo ringraziare tutta la squadra che mi ha sostenuto al meglio”. Se in campionato le giallorosse continuano ad avere dei problemi, in Coppa Italia la squadra di mister Andrea Canale si è spesso trasformata e domenica si gioca un quarto di finale in gara unica (in casa) contro l’Urbe Club: “Sarebbe bellissimo proseguire la nostra corsa – dice la Maffucci – Se dovessi giocare cercherei di dare il massimo”.

Lascia un commento