Valmontone 1921 (calcio, Promozione), Casciotti: “Abbiamo tutto per poter rimontare in classifica”

Valmontone (Rm) – Il Valmontone 1921 ha pareggiato nell’ultima gara ufficiale del 2021. Un gol del centrale difensivo classe 1988 Andrea Casciotti (uno dei tre innesti dicembrini assieme a Rubino e Valentino) non è bastato a piegare il Bellegra che ha imposto l’1-1. “Sono felice per il gol, ma è mancata la cosa più importante, ovvero la conquista di una vittoria per festeggiare al meglio il Natale. La prestazione c’è stata anche perché avevamo preparato bene la gara: sapevamo che sarebbe stato difficile far gol al Bellegra che è una squadra rocciosa e caparbia. Una palla da fermo ci ha puniti, ma se c’era una squadra che meritava di vincere quella era la nostra”. La Promozione del Valmontone 1921 ha celebrato ieri sera la cena di Natale alla presenza del patron Manolo Bucci e del presidente Massimiliano Bellotti: il 2022 inizierà con un ritardo di sette punti dalla capolista Rocca Priora RDP: “E’ un distacco importante, ma in passato mi è capitato in qualche caso di avere un ampio vantaggio a fine dicembre e di vincere in extremis il campionato oppure col Serpentara eravamo a -9 e poi abbiamo festeggiato alla fine – ricorda Casciotti – Nei primi due match di gennaio affronteremo altrettanti scontri diretti prima di chiudere il girone di ritorno. Qui c’è squadra composta da giocatori di grande livello, un tecnico importante come Aurelio Sarnino e una società è solida e ambiziosa. Siamo nell’anno del centenario e c’è tanto pubblico che ci sostiene. Il destino è ancora nelle nostre mani, ma bisogna cambiare marcia”.
Intanto dopo il Natale prenderanno il via gli eventi organizzati dal Valmontone 1921, ovvero il tradizionale torneo della Scuola calcio che si giocherà il 27, 28 e 30 dicembre e il 3, 4 e 5 gennaio e che vedrà ogni giorno in campo una categoria diversa, mentre il 29 dicembre sarà il “giorno del centenario” con la disputa di un prestigioso quadrangolare al mattino (con le squadre Primavera di tre club professionistici ovvero Viterbese, Ternana e Monterosi) e con la presentazione del libro del centenario alle 18 a Palazzo Doria Pamphilj.

Lascia un commento