Vis Casilina (calcio), Gagliarducci: “I primi mesi di vita di questo club sono stati ultrapositivi”

Roma – “Il bilancio dei primi mesi di vita della Vis Casilina? E’ ultrapositivo”. Usa questa espressione “rafforzata” il presidente Enrico Gagliarducci per esprimere tutto il suo orgoglio sui primi passi del club capitolino, nato ufficialmente il primo luglio scorso. La società ha anticipato i tempi, iniziando a lavorare (con le mille difficoltà legate alle restrizioni Covid) dallo scorso mese di marzo quando iniziarono le prove gratuite, in special modo per tutti i piccoli atleti in età di Scuola calcio. “Quel periodo è servito a gettare le basi per il lavoro iniziato a settembre: oggi contiamo quasi 150 tesserati nel settore di base e partendo da zero è un risultato davvero incredibile – dice Gagliarducci – Un enorme grazie va alle famiglie per averci affidato i loro ragazzi, noi cercheremo di ricambiarli facendo ulteriori migliorie alla struttura e aumentando sempre di più la qualità dei servizi. Giovedì, a partire dalle ore 17, ci sarà la “Festa di Natale” della nostra Scuola calcio con partitine, rinfresco e anche un piccolo omaggio della società a tutti i piccoli atleti. Poi dal 29 dicembre e fino all’Epifania organizzeremo un torneo al “De Fonseca” per tutte le categorie”. Passando a parlare di agonistica, il “tono” di Gagliarducci non cambia: “Anche per quelle categorie siamo molto contenti. Speriamo di riuscire a strappare almeno un titolo regionale alla fine della stagione, al momento la squadra più vicina è l’Under 17, ma abbiamo fiducia su tutti i gruppi. E poi c’è la Terza categoria che al momento è in vetta e proverà a fare l’immediato salto in Seconda. Negli scorsi giorni e in settimana abbiamo voluto organizzare ed offrire una cena di Natale a tutti i gruppi dell’agonistica per ringraziare tecnici, ragazzi e dirigenti del grande impegno profuso. Da parte mia e della mia famiglia un ringraziamento sentito va in particolare ai responsabili del settore agonistico e di base Antonio e Mirko Rovere, al segretario Giuseppe Lategano e al responsabile della logistica Stefano Lo Borgo, oltre che ai ragazzi che gestiscono il bar, Giulia Trigona e Domenico Specchioli”.

Lascia un commento