Audace (calcio, Eccellenza), la stellina De Vincenzo: “Sarebbe bello tornare in alto con questo club”

E’ una delle note liete della prima parte di stagione dell’Audace. Flavio De Vincenzo, centrocampista offensivo classe 2004, è stato sicuramente uno dei punti di forza e da “sotto-under” ha fatto pesare i tre anni di esperienza fatti tra Under 15, Under 16 e Under 17 a Benevento. “In estate volevo riavvicinarmi a casa e alla fine ho accettato la proposta dell’Audace: a distanza di qualche mese sono molto contento della mia scelta, ho sempre avuto la fiducia dello staff tecnico e della società che devo ringraziare anche pubblicamente. L’avvento del patron Giuseppe Spinelli ha dato ulteriore spinta al progetto della società che già in passato ha lanciato alcuni giovani tra i professionisti. Il mio obiettivo è provare a tornare in certo categorie e sarebbe bello farlo con l’Audace”. Nell’ultimo turno la formazione di mister Daniele Scarfini ha pareggiato a reti bianche contro il Pontinia: “Nel primo tempo dovevamo prendere le misure ad un campo non bellissimo ed a un avversario di valore. Nel secondo tempo le cose sono andate meglio, abbiamo gestito maggiormente il possesso palla e abbiamo fatto di più la gara. Ma alla fine il pareggio è stato sostanzialmente il risultato più giusto”. Negli ultimi tre turni l’Audace non è riuscita a portare a casa sul campo i tre punti (anche se il giudice sportivo ha ribaltato il k.o. e ha assegnato la vittoria a tavolino con l’Atletico Lazio dando ragione al club del patron Spinelli sul ricorso per la posizione irregolare di un giocatore avversario), ma la squadra è stata sempre viva: “Abbiamo sempre fatto delle buone prestazioni, sia in quella gara che con Città di Anagni e Pontinia – dice De Vincenzo – Ora per chiudere il 2021 ci attendono altri due scontri diretti con Città di Paliano, gara sentita nell’ambiente per la situazione di classifica, e Arce. Ma pensiamo una partita per volta”. Il classe 2004 è già diventato anche uno dei pilastri della rappresentativa Under 19 regionale di cui è capitano: “Ho partecipato a due raduni e mercoledì scorso c’è stata una seconda amichevole. Sono orgoglioso di far parte di quel gruppo, segno che sto facendo bene”.

Lascia un commento