Colleferro (calcio, Eccellenza), Di Cori e il mercato che riapre: “Potrebbe esserci qualche sorpresa…”

Colleferro (Rm) – Il Colleferro è uscito dal delicato match esterno con l’Arce con un punto in tasca. La squadra rossonera ha impattato 0-0 al termine di una sfida equilibrata come racconta il direttore sportivo Pino Di Cori: “Nel primo tempo siamo stati padroni del campo, giocando costantemente nella metà campo avversaria e costruendo alcune occasioni importanti. Nella ripresa abbiamo perso Amici per un problema muscolare e poi anche Mastrella, l’Arce si è scrollato di dosso un po’ di paura e ha messo in evidenza la qualità di alcuni suoi giocatori. Inoltre la formazione avversaria aveva appena cambiato tecnico affidandosi a un signor allenatore come Ferazzoli e quindi per noi questo punto è come una vittoria. Per il Colleferro si è trattato del sesto risultato utile consecutivo: ultimamente vinciamo in casa e pareggiamo in trasferta, tenendo un ritmo da medio-alta classifica”. Ma questi (assieme ai 17 punti conquistati in 11 giornate di campionato) non sono gli unici dati che il direttore sportivo vuole sottolineare: “C’è stata la conferma tra i pali del classe 2004 Nicholas Ercoli che sta destreggiandosi molto bene e poi con nove reti al passivo siamo la miglior difesa del girone C assieme al Città di Anagni. Tutto questo in un girone estremamente complicato e ricco di società blasonate. L’obiettivo? Io continuo prudentemente a guardarmi le spalle anche perché per evitare con certezza i play out in questa strana stagione servirà raggiungere almeno il settimo posto, ma c’è la sensazione di potercela giocare alla pari con tutte”. Anche per questi motivi il Colleferro potrebbe cogliere qualche opportunità di mercato da domani, giorno di riapertura dei trasferimenti: “Probabilmente ci sarà qualche sorpresa… Ci stiamo guardando intorno per migliorare questa squadra: non va mai dimenticato che siamo una neopromossa e che quasi tutti i nostri giovani sono al debutto in categoria. Ci muoveremo anche guardando al prossimo futuro perché se questa deve essere una stagione di consolidamento, la prossima nelle intenzioni della società vogliamo recitarla da protagonisti”. L’attualità parla di un calendario che propone due gare casalinghe consecutive: “Domenica riceviamo l’Itri che è una squadra giovane e ben allenata, poi ospiteremo il Ferentino che al momento è secondo in classifica. Dovremo essere bravi a sfruttare la carica del nostro pubblico – dice Di Cori – Nonostante la pandemia si è creato un grande entusiasmo con 700-800 persone al “Caslini” che ci spingono durante le partite e con qualcuno di loro che viene a sostenerci pure durante gli allenamenti. Questa è già una grande soddisfazione”.

Lascia un commento