ULN Consalvo (calcio, Under 16), bomber Camba: “I gol? Più importante vincere con la squadra”

Roma – L’Under 16 provinciale dell’ULN Consalvo coglie il primo pareggio dopo due successi con cui aveva aperto il campionato. La squadra di mister Emanuele Aiuto non è andata oltre il 3-3 nel match con il La Salle giocato al “Gerini” per la momentanea indisponibilità del campo di casa di via del Quadraro. “Siamo rimasti un po’ male per la mancata vittoria – dice il bomber classe 2006 Andrea Camba – anche perché a un certo punto eravamo in vantaggio per 3-1. Ma siamo stati fortemente penalizzati dal campo di terra che era quasi impraticabile per via della forte pioggia caduta. Dopo essere andati inizialmente sotto, siamo rimasti tranquilli e l’abbiamo ribaltata già prima dell’intervallo con le reti di Feliciani e Cellitti. Poi a inizio ripresa ho segnato il gol del 3-1 e a quel punto sembrava che avessimo la partita in mano. Invece gli avversari hanno tentato il tutto per tutto, giocando col pallone lungo e rimontando fino al 3-3 conclusivo. Potevamo gestire meglio il risultato, ma ora guardiamo avanti”. Camba ha segnato la quarta rete in tre partite di campionato: decisamente un bel bottino per il giovane attaccante: “Ma la cosa più importante è riuscire a vincere con la squadra. Dobbiamo toglierci di dosso la delusione di due stagioni fa quando si bloccarono i campionati e noi eravamo a un passo dalla prima in classifica. Inoltre abbiamo tanta voglia di dimostrare che il nostro gruppo è ancora forte dopo lo stop totale della scorsa stagione”. Una rosa su cui è evidente il lavoro di mister Aiuto e del suo staff: “L’allenatore e i suoi collaboratori ci seguono praticamente da quattro anni, ci conoscono benissimo e sanno come prenderci. Grazie a loro siamo cresciuti molto e vogliamo continuare a farlo”. Nel prossimo turno l’Under 16 dell’ULN Consalvo sarà di scena sul campo della Garbatella: “Hanno tre punti in classifica e sappiamo poco altro di loro. Ma tutte le partite sono complicate, a maggior ragione quelle fuori casa: nessuno ti regala nulla” conclude Camba.

Lascia un commento