ULN Consalvo (calcio, Under 16), capitan Purricelli: “Buona la prima, dobbiamo puntare in alto”

Roma – L’Under 16 dell’ULN Consalvo ha aperto la sua stagione con un poker. I ragazzi di mister Emanuele Aiuto hanno battuto l’Infernetto per 4-1 nel match disputato al campo “Roma” per la indisponibilità momentanea del campo di via del Quadraro per le gare di campionato. “Nella prima metà del primo tempo non siamo stati brillanti e forse abbiamo accusato la tensione dell’esordio, andando perfino in svantaggio sugli sviluppi di un calcio di punizione – commenta Tommaso Purricelli, difensore centrale classe 2006 e capitano del gruppo – La squadra, però, ha reagito subito e ha ribaltato il risultato già prima dell’intervallo con le reti di Camba e Parisella. Mister Aiuto ci ha detto che avremmo potuto e dovuto fare molto meglio e le sue parole ci hanno spronato a rientrare in campo con grande determinazione, tanto che in poco tempo abbiamo siglato il 3-1 con Sconza (su assist dello stesso Purricelli, ndr) e a quel punto l’abbiamo chiusa virtualmente prima del definitivo poker firmato da Camba”. Il capitano dell’Under 16 dell’ULN Consalvo si dice soddisfatto per il risultato: «Era importante iniziare bene il campionato dopo un lungo periodo di allenamento, ma siamo tutti convinti di avere ampi margini di crescita”. Per lui questa è una stagione davvero importante: “Inizio il mio quarto anno qui all’ULN Consalvo dove sono arrivato grazie ad Emiliano Sangiovanni che attualmente fa parte dello staff di mister Aiuto. Ho trovato sin da subito un ambiente molto familiare e un gruppo molto affiatato, composto da tanti amici. Sono arrivato a marzo nella prima stagione, poi ho avuto un brutto infortunio nella seconda e nella terza c’è stato il Covid che ci ha impedito di giocare, quindi quest’anno voglio pensare solo a giocare e a dare il mio contributo a questa squadra”. Nel prossimo turno il gruppo di Aiuto sarà ospite del Borghetto Pescatori Ostia: “Hanno perso la prima partita contro l’Atletico Capannelle e so che giocano su un campo in terra che può rappresentare un’insidia in più. Ma la nostra squadra deve puntare in alto e quindi dobbiamo dare continuità al primo risultato positivo”.

Lascia un commento