Audace (calcio, Eccellenza), il patron Giuseppe Spinelli: “Il professionismo è il nostro obiettivo”

Ambizioni importantissime e idee chiare. L’era del neo patron dell’Audace Giuseppe Spinelli, imprenditore d’origine siciliana (ma ormai “romano acquisito”) al comando di un’azienda di grande spessore che opera nel mondo dell’edilizia, è iniziata da circa due mesi e i programmi sono davvero prestigiosi. “Sono sceso in campo in prima linea e voglio fare investimenti importanti per portare questo club prima in D e poi nel mondo del professionismo e da lì gettare le basi per guardare ancora più in alto… Da due anni collaboro con l’Audace a livello di sponsorizzazione, ma da qualche settimana ho deciso di fare un passo più deciso: non sono abituato a conoscere altri numeri che non siano l’uno, non mi piace fare campionati anonimi o vivacchiare. Fino a poco tempo fa ero solo un appassionato di calcio, ma adesso sto togliendo tempo alla mia attività imprenditoriale per cercare di formarmi ed entrare nei meccanismi di questo sport sia dal punto di vista societario che sotto altri aspetti”. Spinelli ha deciso di non prendere la carica di presidente: “E’ una forma di rispetto nei confronti delle persone che hanno fatto benissimo per questa società negli ultimi anni: è stato fatto un bel percorso e adesso vogliamo crescere ancor di più”. Nel suo progetto ha fortemente voluto coinvolgere il direttore generale Roberto Matrigiani: “Ci lega un’amicizia di circa trent’anni. All’inizio era un po’ titubante, ma io gli ho detto che doveva aiutarmi per forza e lui si è già messo al lavoro portando alcuni volti nuovi nella rosa dell’Eccellenza. Allo stesso modo, parlando con mister Daniele Scarfini, ho ritenuto che lui fosse la persona giusta per condurre il gruppo: sia il tecnico che Matrigiani hanno la mia totale fiducia e carta bianca su ogni decisione”. Spinelli ha visto la partita persa di misura (0-1) domenica scorsa a Sora: “Una prestazione soddisfacente da parte dei ragazzi che devono mettere in campo sempre quella motivazione: ho fatto loro i complimenti nonostante la sconfitta. A mio parere ci sono tutte le possibilità per fare una stagione importante già quest’anno, il campionato è ancora lungo”.

Lascia un commento