La Rustica RRdP (calcio, Eccellenza), Baroni: “Bisogna convertire gli applausi in punti»

Roma – Un’altra ottima prestazione non “premiata” dal risultato finale. Il La Rustica RRdP ha ceduto di misura sul campo della battistrada Tivoli, finora “macchina perfetta” del girone B di Eccellenza. L’1-0 conclusivo lascia addirittura qualche rammarico ai ragazzi di mister Nunzio Iardino: “Abbiamo fatto un’ottima partita nel complesso – commenta il terzino sinistro classe 1999 Riccardo Baroni – Abbiamo subito un gol da palla inattiva che poteva essere evitato, ma siamo stati bravi a non disunirci nel corso della prima frazione. Nella ripresa, poi, abbiamo creato anche le occasioni per pareggiarla come su una doppia conclusione sugli sviluppi di una mischia e un palo colpito da Ippoliti, ma purtroppo anche stavolta non siamo riusciti a muovere la classifica”. Il La Rustica RRdP sembra essere un po’ stanco di fare delle buone prestazioni senza raccogliere: “Dobbiamo cercare di convertire gli applausi in punti – dice Baroni – Ma è chiaro che le prestazioni della squadra siano in crescita costante, anche per merito del lavoro di mister Iardino e di un gruppo giovane che ha voglia di lavorare. La classifica è bugiarda, avremmo decisamente meritato qualche punto in più. Dove dobbiamo migliorare? Probabilmente ci manca un po’ di esperienza nella gestione di alcuni momenti della partita e facciamo un po’ di fatica nel finalizzare le azioni da rete prodotte”. Il calendario non sta dando una grossa mano al La Rustica RRdP: “Dopo aver affrontato il Tor Sapienza (attuale terza forza del girone, ndr) e domenica scorsa la Tivoli capoclasse, ora ci toccherà l’Anzio secondo. Veniamo da due belle prestazioni e crediamo di potercela giocare con chiunque: alla lunga siamo convinti che proporre un buon calcio ci premierà”. Baroni è uno dei pochissimi “reduci” del vecchio gruppo della scorsa stagione che giocava a Rocca di Papa: “Qui c’è una società seria, che rispetta sempre le sue promesse. Poi sentiamo la dirigenza sempre vicina e il presidente Tonino D’Auria, il direttore generale Marcello Coccimiglio e tutti gli altri dello staff sono sempre presenti al campo”.

Lascia un commento