Cavese Academy 1919 (calcio), Zammarrelli e le giovanili: “Vogliamo i regionali in due anni”

Cave (Rm) – E’ una settimana importante per la Cavese Academy 1919. Nel week-end iniziano i campionati giovanili provinciali e per tutte le società si tratta di una vera “rinascita” dopo lo scorso anno di stop totale. A maggior ragione lo sarà per la società dei presidenti Daniele Flavi ed Emanuele Giacchè che hanno ricostruito un importante movimento nel giro di qualche mese. Il merito maggiore va ad Armando Zammarrelli, direttore sportivo dell’intera agonistica e della Scuola calcio: “Abbiamo fatto uno sforzo notevole e siamo riusciti a portare ai nastri di partenza dei campionati giovanili quattro categorie su cinque, visto che ci mancano solo i 2006 (ovvero l’Under 16, ndr). Un compito reso ancor più difficile dalla presenza di società limitrofe che hanno squadre nei regionali e nell’Elite, ma è sicuramente un punto di partenza importante. Le rose che abbiamo allestito sono numericamente al completo, è chiaro che c’è tanto da lavorare per fare il salto di qualità”. L’obiettivo che si sono posti Zammarrelli e la Cavese Academy 1919 è comunque molto ambizioso: “Ragioniamo su un discorso triennale, ma in realtà vorremmo cercare di conquistare tutte le categorie regionali nell’arco di due stagioni. Sarà dura, ma ce la metteremo tutta”. In quest’annata, almeno in fase di pronostico, le squadre della Cavese Academy 1919 partono senza pressioni di risultato: “Le nostre compagini possono fare dei discreti campionati, poi vedremo cosa dirà il campo”. L’entusiasmo, comunque, è tangibile: “Sono rimasto impressionato dal vedere le tribune dell’Ariola sabato scorso: ci saranno state circa 400 persone per un triangolare della nostra Under 19 con Olevano e Valle Martella”. Un quadro positivo che si “estende” anche al settore di base: “Abbiamo superato quota 140 iscritti per la Scuola calcio, ben oltre le nostre iniziali speranze: non possiamo che esserne orgogliosi” dice Zammarrelli che ha trovato un immediato feeling con tutta la società: “Sento il sostegno e la fiducia dei presidenti, il rapporto tra di noi va alla grande”.

Lascia un commento