Asd Vis Casilina (calcio, Terza categoria), Pasquini: “Convinto della forza di questa squadra”

Roma – E’ il momento del debutto per la Terza categoria della Vis Casilina. Nel week-end in arrivo in casa capitolina partono tutti i campionati provinciali e quindi in primis le varie selezioni giovanili agonistiche e la nuova prima squadra che il presidente Enrico Gagliarducci (il quale avrebbe tranquillamente potuto accettare un ripescaggio in Seconda) ha fortemente voluto far partire dalla “base” del calcio dilettante. Domenica i ragazzi affidati al neo mister Stefano Pasquini, che di fatto sarà al debutto da primo allenatore, scenderanno in campo per la prima giornata di campionato al “De Fonseca” contro la Pro Marcellina: “Arriviamo a questo appuntamento con diversi acciaccati tra cui due o tre elementi importanti – dice Pasquini – Gli altri sono in buona condizione, anche se c’è qualcuno che ancora deve perfezionare il tesseramento. In caso di necessità, comunque, possiamo contare su qualche ragazzo dell’Under 19”. Il mercato è ancora aperto in casa Vis Casilina: “Stiamo completando la rosa anche se ovviamente la categoria non attira”. Nell’ultimo allenamento congiunto è arrivato uno scivolone sul campo dell’Atletico Torbellamonaca, ma Pasquini non sembra preoccupato: “E’ stato semplicemente un test per dare spazio e valutare tutti i giocatori della nostra rosa, compresi alcuni giovani. Domenica magari non saremo al top della forma, ma la squadra metterà in campo tanta voglia di giocarsela. Non conosciamo il valore dei primi avversari né di quelli dell’intero girone: per farci un’idea bisognerà attendere la fine del girone d’andata, ma la mia convinzione rimane quella estiva. Questa squadra ha tutte le potenzialità per fare un campionato da vertice”. Per l’allenatore della Vis Casilina non c’è alcun “richiamo” dal campo: “E’ chiaro che fare il giocatore è stata una parte importante della mia vita sportiva, ma non ho ripensamenti: sono concentrato sul ruolo di allenatore anche perché ho ancora tanto da imparare”.

Lascia un commento