La Rustica RRdP (calcio, Eccellenza), Cameo: “Col Tor Sapienza meritavamo il pareggio”

Roma – Il La Rustica RRdP ha sfiorato il “colpo grosso” contro il Tor Sapienza. La squadra del presidente Tonino D’Auria ha perso di misura contro la seconda forza del girone B, nonostante l’iniziale vantaggio firmato da Ferrari. A parlare della sfida è il difensore centrale classe 1999 Dario Cameo: “Abbiamo fatto una grande partita a livello di prestazione contro una bella squadra. Il punteggio finale non ci ha premiato, ma siamo in crescita e ogni partita riusciamo a fare sempre meglio. Nel primo tempo abbiamo chiuso meritatamente in vantaggio e anzi ci è stato negato un rigore netto per un fallo su Fabiani. Nella ripresa il Tor Sapienza ha pareggiato i conti grazie ad eurogol e poi con un pizzico di fortuna ha siglato il 2-1. Nel finale, comunque, non ci siamo arresi e abbiamo provato a riprenderli. Per questi motivi credo che il pareggio fosse il risultato più giusto”. Cameo è stato letteralmente rilanciato dal club capitolino: l’anno scorso era fermo e prima ancora aveva giocato al Divino Amore in Prima categoria, dopo aver vestito la maglia della Lupa Roma in serie D. “Mi stavo allenando con l’Equipe Italia quando mi ha contattato il direttore generale Marcello Coccimiglio. Sono felice della scelta fatta, mi trovo benissimo con la società e con mister Nunzio Iardino. Sono arrivato a fine agosto e, dopo aver perso qualche settimana per un infortunio al flessore, appena sono stato bene il mister mi ha messo dentro. La prima in assoluto da titolare l’ho fatta col Centro Sportivo Primavera e poi domenica ho giocato anche col Tor Sapienza. A livello personale mi piacerebbe tornare in serie D, ma ora sono concentrato su questa avventura perché devo tanto al La Rustica RRdP”. Nel prossimo turno il calendario sembra mettere di fronte ai capitolini un avversario proibitivo: “Faremo visita al Tivoli che finora ha vinto tutte le prime sei partite, ma noi andiamo senza paura per cercare di fare la nostra partita. Possiamo giocarci le nostre carte, d’altronde lo abbiamo fatto domenica scorsa anche con la seconda forza del girone. I risultati non del tutto positivi non ci hanno causato frustrazione: sappiamo che avremmo meritato di più e che la rosa è in crescita, quindi siamo fiduciosi”.

Lascia un commento