Ssd Colonna (calcio, I cat.), il ds Cippitelli: “Nel girone F ci sono sei o sette squadre molto forti”

Colonna (Rm) – Sta contando le ore che mancano all’esordio l’ambiziosa Prima categoria della Ssd Colonna. Il club castellano, grazie al forte sostegno del main sponsor “New Energy Luce e Gas”, vuole recitare un ruolo importante nel campionato di competenza. Il neo direttore sportivo Gianluca Cippitelli, che è stato tra i fautori della costruzione della nuova rosa, parla del gruppo e delle prospettive stagionali: “Il gruppo è quasi totalmente nuovo, ci vorrà un po’ di pazienza nella prima parte di stagione. Il girone F è probabilmente il più tosto della Prima categoria: ci sono sei o sette squadre forti, in grado di puntare al vertice. Inizieremo domenica mattina con la sfida interna all’Atletico Lariano che si è rinforzato molto a ottobre ed è una squadra molto valida. Il nostro obiettivo? Nelle mie esperienze da allenatore (in cui ha vinto quattro campionati tra Seconda e Prima categoria, ndr) ho sempre provato a fare campionati per competere, poi ci vogliono tante componenti. In ogni caso alla fine del girone d’andata si possono tirare le prime somme e capire i valori del raggruppamento”. Per Cippitelli, che ha allenato l’ultima volta a Casilina due stagioni fa, sarà la prima esperienza in assoluto da direttore sportivo: “Alla società serviva una figura di questo tipo e mi hanno dato questa opportunità. Il gruppo “New Energy Luce e Gas” ha reso il Colonna più forte e l’impatto con l’ambiente e con tutti i dirigenti è stato più che positivo. Vedremo se mi appassionerà questo nuovo ruolo, ma in un certo senso anche da allenatore ho fatto valutazioni di questo tipo. Mi potrebbero mancare il campo e soprattutto il rapporto che un allenatore instaura coi suoi ragazzi, ma Esuperanzi può stare tranquillo perché siamo vecchi amici: lo stimo come persona e tecnico e sicuramente è un punto di riferimento importante per un gruppo molto rinnovato. Ho scelto di fare il direttore sportivo per il piacere di condividere emozioni piacevoli e non, ma sono contento perché le vivrà un amico”.

Lascia un commento