Football Club Frascati, il responsabile della Scuola calcio Marcelli: “Noi rispettiamo le regole”

Frascati (Rm) – Il Football Club Frascati continua a portare avanti gli allenamenti di settore giovanile agonistico e di base nel pieno rispetto dei rigidi protocolli imposti dalla Federazione che, per effetto dell’ultimo decreto governativo, fino al 5 marzo prossimo impediscono ancora gli allenamenti in forma collettiva e in particolare la disputa delle “partitelle”, a maggior ragione tra società diverse. Purtroppo, alcune società “dimenticano” o fanno finta di non conoscere le indicazioni molto chiare fornite in tal senso dalla Federazione e questo atteggiamento spesso può causare qualche problema a chi, invece, queste regole le rispetta. Su questo tema è voluto intervenire il responsabile della Scuola calcio Lorenzo Marcelli: “Colgo l’occasione per rispondere alle domande che ci vengono poste da alcuni genitori che magari vedono amici dei loro figli disputare delle partitine in allenamento o addirittura contro altre società. Il Football Club Frascati è sempre stato molto chiaro e coerente in tal senso e a maggior ragione come Scuola calcio Elite dobbiamo osservare scrupolosamente tutti i regolamenti e le direttive federali, in primis per tutelare la salute dei bambini ed evitare che il virus si propaghi e poi per un discorso di rispetto dei protocolli. Se altre società si comportano diversamente, se ne prendono le responsabile. La Federazione fa controlli a tappeto proprio per verificare che non ci siano “furbetti”, noi siamo tranquilli da questo punto di vista e siamo pronti a ricevere le visite degli operatori federali”. Nonostante le difficoltà, il club tuscolano ha “contenuto” i danni da pandemia: “I numeri sono positivi, un piccolo deficit per l’impossibilità di fare le docce e per la paura c’è stato, ma lo definirei fisiologico. Siamo molto contenti della fiducia delle famiglie e della costante affluenza dei nostri tesserati alle sedute di allenamento. In tal senso voglio fare un plauso ai tecnici che nel rispetto delle regole fanno divertire e star bene i ragazzi. Noi come società abbiamo tirato fuori qualche sorpresa già da quest’anno e lo faremo anche nel prossimo futuro, mi vengono in mente il calcio balilla umano e i test di valutazione che hanno avuto ottimi riscontri tra i ragazzi. Il nostro obiettivo è sempre quello di renderli felici e di farli venire al campo per sfogarsi un po’, stare all’aria aperta e non davanti a una televisione. Ci auguriamo che prossimamente anche il meteo ci assista e che le piogge e il freddo si attenuino, poi magari a marzo le nuove direttive ci permetteranno di fare qualcosa in più”.

Lascia un commento