Cynthialbalonga (calcio, serie D), Camerini: “Il campionato? Difficile essere ottimisti oggi”

Genzano (Rm) – La Cynthialbalonga giocherà domenica prossima. Non contro il Rieti, come da calendario di inizio stagione, bensì sul campo degli abruzzesi del Real Giulianova: la Lega Nazionale Dilettanti, infatti, ha deciso di far recuperare le gare non disputate finora da qui al 22 novembre, poi dal 29 tutto dovrebbe (condizionale d’obbligo come non mai) tornare a regime, Covid permettendo. “La situazione è davvero complicata e non è semplice prendere decisioni – osserva il presidente Bruno Camerini – Per quanto riguarda domenica, noi abbiamo tanta voglia di giocare visto che fino ad alcuni giorni fa eravamo fermi per un caso di positività e da due settimane non disputiamo gare ufficiali. Ma è chiaro che arriveremo al match di Giulianova con qualche incognita”. L’esperto massimo dirigente fa alcune considerazioni sulla prosecuzione della stagione: “Va ricordato che già l’anno scorso chiudemmo il campionato senza fare otto partite e che quest’anno abbiamo pagato per intero l’iscrizione, facendo come sempre gli accordi con calciatori e staff tecnico. Per portare avanti il campionato credo si debba fare un discorso di adeguamento a livello economico, visto che anche gli sponsor che sostengono le società sono spaventati da questo clima di incertezza. E poi bisognerebbe ripensare ai protocolli, altrimenti il rischio che ci siano i rinvii dei rinvii e poi anche delle successive gare di campionato rimarrebbe concreto. A questo punto le istituzioni dovrebbero sostenere l’attività delle società sportive dilettantistiche, altrimenti è difficile oggi essere ottimisti di poter arrivare fino in fondo a questa annata calcistica. C’è la chiara sensazione che si stia navigando nel buio e che si proceda per tentativi”. Alla Cynthialbalonga è stata comunicata anche la data del successivo recupero: col Città di Campobasso si giocherà il 18 novembre. “Il fatto di giocare di mercoledì mi lascia abbastanza perplesso. Noi giochiamo in casa e non ci cambierà molto, ma i nostri avversari dovranno affrontare una trasferta in mezzo alla settimana e poi credo che anche loro siano attualmente alle prese con un blocco degli allenamenti per una positività al Covid, quindi magari programmarla per domenica 22 poteva essere una soluzione più logica, ma ovviamente ci adegueremo alle disposizioni della Lnd”.

Lascia un commento