Ssd Colonna (calcio, I cat.), il giovane Ferroni: “Ottimo inizio, il gruppo viaggia compatto”

Colonna (Rm) – Buona la prima… per la Prima categoria del Colonna. La squadra di mister Alberto Torricelli ha sconfitto per 2-0 il Casilina Ponte di Nona nel match d’esordio del campionato disputato in un “Tozzi” a porte chiuse come tutti gli impianti del calcio dilettante. Ad essere presente, invece, è stata la squadra castellana capace di mettere subito “fieno in cascina” grazie alle reti di Sgarra e Celano, vale a dire due giocatori che in questa categoria possono davvero fare la differenza. Tra i protagonisti della gara, però, c’è stato anche il difensore centrale classe 2001 Francesco Ferroni, colonnese doc che ha saltato la scorsa stagione per un brutto infortunio ad un braccio. “Abbiamo fatto un’ottima partita dominando il primo tempo – spiega il giovane difensore – Siamo riusciti ad andare in vantaggio con Sgarra e poi abbiamo sciupato diverse occasioni per raddoppiare, mentre gli ospiti hanno avuto l’opportunità di pareggiare su calcio di rigore, ma il nostro portiere Pesante è stato bravo a respingere la conclusione. Nella ripresa, dopo una decina di minuti, l’arbitro ha ammonito per la seconda volta Magretti e a quel punto la partita si poteva mettere in salita. Ma anche in inferiorità numerica abbiamo tenuto bene e nel finale Celano ha siglato la rete del definitivo 2-0. Siamo stati squadra e abbiamo portato a casa con merito questo successo”. Per Ferroni una domenica da incorniciare dopo il lungo stop: “Il mister mi aveva provato a lungo con Cristiano Teofani e con Corrieri nel pre-campionato, quindi non è stata per me una sorpresa cominciare la gara da titolare. L’allenatore finora è stato bravissimo ad amalgamare vecchi e nuovi elementi dell’organico: un gruppo in cui mi trovo davvero bene”. Nel secondo turno di campionato il Colonna è atteso dalla visita al Marino: “Hanno perso la prima di campionato contro il forte Sporting San Cesareo, ma non so altro di loro. Obiettivi? Noi dobbiamo solo pensare a dare il massimo partita dopo partita, poi tireremo le somme”. Il classe 2001 parla anche del suo futuro: “A chi non piacerebbe riuscire a giocare in categorie superiori? Al momento, però, sto bene a Colonna e la Prima categoria può essere molto formativa per me”.

Lascia un commento