Polisportiva Bellegra (calcio, Promozione), Pascucci: “Cercheremo di rendere dura la vita a tutti”

Bellegra (Rm) – La Promozione della Polisportiva Bellegra è rimasta al palo. Domenica scorsa la partita interna dei bellegrani contro il Bi.Ti. Marino è stata rinviata in extremis perché la squadra ospite ha avuto qualche problematica legata al Covid. “La squadra si era allenata bene in settimana, i ragazzi erano concentrati e vogliosi di riscatto dopo il k.o. di Coppa contro la Vis Subiaco e quello della prima di campionato a Setteville, entrambi di misura – racconta il direttore sportivo Alessandro Pascucci – Ma sabato mattina ci è arrivata la comunicazione ufficiale del comitato regionale che ha disposto il rinvio della sfida e chiaramente abbiamo dovuto prendere atto”. Il calendario offre alla Polisportiva Bellegra un nuovo turno interno: “Stavolta ospiteremo l’Atletico Torrenova che è stata indicata come una delle possibili protagoniste per la vittoria finale di questo girone – rimarca Pascucci – Domenica scorsa hanno perso in casa il big match contro la Vis Subiaco, ma ho sentito qualche amico tra i sublacensi e mi hanno detto che è stata una partita durissima. Noi giocheremo senza avere grandi pressioni perché sappiamo il valore dell’avversario che avremo di fronte, ma al tempo stesso cercheremo di rendere la vita dura ai capitolini e a tutte le squadre che sfideremo da qui alla fine del campionato. Possiamo contare sul fattore campo anche se la gara sarà a porte chiuse e speriamo di rivedere la Polisportiva Bellegra che ha sfidato a testa alta la stessa Vis Subiaco e che è stata protagonista di un ottimo secondo tempo a Setteville. Speriamo, invece, di non rivedere né domenica né in altre occasioni l’atteggiamento poco combattivo e orgoglioso che ci ha caratterizzato nel primo tempo della sfida di Setteville”. Pascucci conferma che l’ambiente della formazione di Bellegra è sereno: “I ragazzi hanno il pieno sostegno della società e devono continuare ad allenarsi come stanno facendo: sono convinto che riusciremo a centrare gli obiettivi prefissati” conclude il diesse.

Lascia un commento