Colleferro (calcio, Promozione), la “ciliegina” Perrotti: “La mia prima volta in Promozione”

Colleferro (Rm) – Il Colleferro ha completato la rosa con un colpo da novanta. La società rossonera ha annunciato l’accordo con il bomber classe 1988 Mattia Perrotti, proveniente dall’Ottavia e reduce da una carriera di alto livello tra serie D ed Eccellenza. “Sarà la mia prima volta in Promozione, ma non è stato difficile accettare la proposta del Colleferro – spiega Perrotti, ritratto nella foto di Leonardo Pera – Questa è una piazza che conosco molto bene per averci giocato spesso da avversario e il club e lo staff tecnico-dirigenziale non fanno mancare nulla alla squadra: qui si respirano categorie diverse dalla Promozione…”. Un corteggiamento partito da lontano, quello del Colleferro all’ex bomber di Morolo e Sora (tra le altre): “E’ vero, anche l’anno scorso il direttore sportivo Pino Di Cori e mister Antonio Battistelli mi avevano contattato, probabilmente tramite il mio amico Daniele Lisi che ho ritrovato con piacere all’interno del gruppo. Purtroppo avevo problematiche lavorative inconciliabili con il mio approdo a Colleferro, mentre quest’anno le cose sono cambiate e così ho potuto accettare la proposta della società rossonera”. Perrotti spende parole importanti anche per la squadra: “Devo dire che ho trovato una rosa molto valida e soprattutto tanti ragazzi giovani di grandi qualità. Un team collaudato dopo un anno di lavoro assieme allo stesso staff tecnico e questo sicuramente rappresenterà un vantaggio per partire col piede giusto”. D’altronde le ambizioni del Colleferro sono chiare: “Il 20 settembre faremo il nostro esordio nel primo turno di Coppa Italia di categoria a Rocca Priora, poi la settimana successiva comincerà il campionato con il match interno contro il Giardinetti: non conosco bene la Promozione, ma un club come il Colleferro deve recitare per forza un ruolo da protagonista in tutte le competizioni”. Da ieri è noto anche il girone in cui si districherà la formazione casilina: “Abbiamo evitato il gruppo ciociaro-pontino e probabilmente il girone D dove siamo stati inseriti è quello giusto per le caratteristiche tecniche della nostra squadra”.

Lascia un commento