Matrigiani e l’augurio per la Vis Artena: “Un grande in bocca al lupo a tutto l’ambiente”

Artena (Rm) – Da dieci giorni la Vis Artena è tornata a preparare il campionato di serie D, ma per la prima volta dopo cinque anni e mezzo Roberto Matrigiani non è al fianco del gruppo rossoverde. “E’ una sensazione strana non poter essere lì, mi manca tanto quell’ambiente, ma il calcio è questo e ci sono cicli che si chiudono – spiega l’ex direttore tecnico artenese che in passato ha ricoperto pure la carica di presidente – Il legame col patron Sergio Di Cori è sempre forte: ci lega un’amicizia che dura da anni e che non può essere mai incrinata dalle vicende sportive. Per questo rivolgo al patron, al presidente Bucci, al capitano Paolacci e a tutti i ragazzi “vecchi” e nuovi del gruppo, a tutto lo staff tecnico attuale e alla città di Artena un grande in bocca al lupo per una nuova stagione in serie D che li vedrà protagonisti, d’altronde un pezzo del mio cuore batterà sempre per questo club. E poi voglio rivolgere un particolare saluto ai ragazzi della Legione Borghese che hanno sempre sostenuto questa squadra e continueranno a farlo con grande passione”. Matrigiani non resterà troppo lontano dalla Vis Artena: “Appena ci sarà l’occasione andrò sicuramente a vedere qualche partita, se non altro per continuare ad “aggiornarmi” sul campionato di serie D. Ma sfrutterò questo periodo senza incarichi per vedere anche partite del campionato di Eccellenza”. Un torneo che avrebbe potuto vederlo protagonista con l’Unipomezia: “Voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno cercato e dimostrato la loro stima durante il periodo estivo: mi fa piacere avere tanti contatti con dirigenti, allenatori e giocatori del calcio dilettantistico laziale con cui parlo amabilmente di calcio. In particolare augurio il meglio al presidente dell’Unipomezia Valter Valle che ha dimostrato una volta di più la sua voglia di fare le cose per bene: grazie al lavoro del direttore Proietti ha allestito un vero dream team che gli regalerà le soddisfazioni che merita. Il mio futuro? Mi sono preso un po’ di tempo per ragionare su alcune situazioni, ma amo follemente questo sport e questo mondo e spero di poter tornare a farne parte al più presto”.

Lascia un commento