Colleferro (calcio, Promozione), Mastrella c’è: “Società, staff tecnico e gruppo: qui sto benissimo”

Colleferro (Rm) – E’ stato sicuramente tra gli elementi più preziosi nella passata stagione, al suo primo anno con la maglia del Colleferro. Non a caso, il centrocampista classe 1997 Francesco Mastrella ha “attirato le attenzioni” di diverse società (anche di categoria superiore). Ma il giovane mediano, alla fine, ha deciso di vestirsi nuovamente di rossonero: “Sono stato indubbiamente tentato da alcune proposte, ma l’anno scorso mi sono trovato molto bene sia con questa società, sia col direttore sportivo Pino Di Cori e col mister Antonio Battistelli che mi hanno dato grande fiducia e hanno certamente contribuito al mio processo di crescita. Voglio provare a salire di categoria con questa società e ripagare tutti sul campo per la fiducia che mi stanno dando” ha spiegato Mastrella che, assieme ai suoi compagni, ha cominciato la preparazione pre-campionato da lunedì scorso: “Stiamo facendo un lavoro un po’ diverso rispetto all’inizio della scorsa stagione, il gruppo ha piena fiducia nell’operato dello staff tecnico”. A proposito di gruppo, quello del Colleferro ha subito poche modifiche rispetto all’anno passato: “Quello è un altro dei motivi che mi hanno convinto a continuare qui – dice Mastrella – Si è creato uno spirito di squadra forte e c’è grande armonia tra di noi. Sicuramente si tratta di uno dei motivi che ci hanno portato a fare così bene nell’ultimo campionato, anzi sono convinto che se non si fosse interrotta la stagione avremmo fatto un gran finale”. Proprio in virtù del buon sesto posto ottenuto l’anno passato (e soprattutto di un girone di ritorno da vertice della classifica), il Colleferro riparte con le luci dei riflettori puntate addosso: “Siamo consapevoli di avere maggiori responsabilità in questa stagione, ma non ci tiriamo indietro e ce le prendiamo volentieri”.
Il Colleferro ha inoltre ufficializzato la conferma di altri tre “over”: si tratta dei difensori Claudio Michelangeli (classe 1994) e Leonardo Roscioli (classe 1998) e del centrocampista Simone Cavallucci (anche lui classe 1998).

Lascia un commento