Lazazzera prosegue il suo percorso nell’Isola: “Mi aspetto una Torres competitiva”

Dopo Torres, nel 2018, e Lanusei, lo scorso anno, per lui questa è la quarta stagione in terra sarda: parliamo di Alessio Lazazzera che, da oggi, torna ufficialmente alla Torres: «Mi ha fatto molto piacere la chiamata perché sono stato benissimo a Sassari – le sue parole – e il fatto di ritrovare mister Gardini per me è già una garanzia perché lo scorso anno ho potuto vedere come lavora. Gli piace il calcio propositivo, giocare palla a terra, il fraseggio, il pressing alto e per me è uno dei tecnici più competenti in circolazione. Il fatto di proseguire la mia carriera nell’isola non può che farmi felice, questa è diventata una seconda casa per me».

Giocatore abile nell’impostazione, Lazazzera ha anche una buona propensione al gol: «Mi piace farmi trovare sui calci da fermo e ci provo sempre – osserva –  quando va bene è una soddisfazione per un difensore ma l’importante è esserci e rendersi utile per la squadra. Il mio ruolo dietro mi dà tante responsabilità e con la Torres per la seconda volta crescono ancora, tuttavia, dopo tanti anni di calcio, mi sento pronto per questa nuova sfida. Mi aspetto una squadra competitiva e non potrebbe essere diversamente in una piazza così. L’obiettivo è quello di andare più in alto possibile ma sono fiducioso e con la voglia di mettermi subito a disposizione del gruppo».

Lascia un commento