Paliano, programmazione e continuità. Desideri e Pennese: “Obiettivo? Rirare fuori il meglio da ognuno”

Due poltrone di spessore affiancancheranno il Presidente Romolo, come suoi vice

La società Paliano un caloroso BENVENUTO al nuovo DS, Aurelio Pennese, che da subito espone i suoi concetti fondamentali ⚪🔴

Dopo le parole del Presidente Romolo, presentiamo i suoi vice, che sono Giuseppe “Peppe” Paolotti, colonna storica della nostra Società, già Presidente Onorario e Umberto Desideri che dopo un trascorso di tre anni in Società come Consigliere, accetta il ruolo alla vicepresidenza con “delega al settore giovanile” e presentiamo inoltre il nuovo DS Aurelio Pennese.

Umberto Desideri, rilascia la sua prima dichiarazione, munito di nuova carica, visibilmente emozionato:

“E’ stata una chiamata inaspettata, quella del Presidente, ne sono molto contento. Cercheremo di creare le basi per un’agonistica importante, punteremo i riflettori sulla nostra Scuola Calcio. Si riparte da questo progetto con le persone giuste sia sul livello tecnico che umano. Sono molto soddisfatto della scelta caduta su Aurelio Pennese come DS, credo sia uno dei migliori a ricoprire questo ruolo nel nostro comprensorio, l’obiettivo a breve termine è quello di ricreare tutti i gruppi agonistici a partire dai 2004 fino ai 2007 e di potenziare quelli già esistenti”.

Ed è con grande piacere che la Polisportiva Città di Paliano annuncia il suo nuovo direttore sportivo, Aurelio Pennese. Una figura molto importante nonché punto di riferimento per quanto concerne il settore giovanile.
Ex Artena ed Anagni, ed è proprio da qui che Pennese entra in contatto con la realtà Paliano, una realtà che parte dal basso, dai giovani, dai ragazzi della Scuola Calcio a salire:

“È dal progetto Scuola Calcio che bisogna partire, avere una bella casa senza fondamenta è superfluo, così come pensare anno per anno ai ragazzi senza un programma è fine a se stesso, questo è il mio primo obiettivo – esordisce cosi Pennese e aggiunge -. Il secondo motivo per la quale ho deciso di intraprendere questo cammino è che la Società vuole puntare sui giovani, sulla valorizzazione dei “vivai” un progetto a lungo termine che ci pone davanti ad una sfida emozionante ma allo stesso tempo importante da saper gestire. Quello che cerco di trasmettere sono tre semplici concetti: LAVORO, PROGRAMMAZIONE, CONTINUITÀ. Agli inizi verranno creati gruppi omogenei di lavoro, tutti partiranno sullo stesso livello, il nostro scopo sarà quello di tirare fuori il meglio da ognuno, a dicembre ci saranno le prime valutazioni per permettere così ai “meritevoli”, di fare quel piccolo salto in avanti importante per la crescita e la formazione personale”.

Area Comunicazione Paliano

Lascia un commento