Montespaccato, Monnanni e Lo Pinto annunciano la permanenza di Gambale: “Programmazione a medio-lungo periodo”

Con 24 gol all’attivo in altrettante partite, si è guadagnato sul campo lo scettro di capocannoniere

E’ stato l’indiscusso protagonista dell’ultimo Campionato di Eccellenza, suggellando con una splendida performance personale la vittoriosa stagione del Montespaccato targato Asilo Savoia.

Parliamo di Diego Gambale, ormai soprannominato “Re Mida” per l’eccezionale capacità di trasformare in rete ogni pallone passato dai compagni. Con 24 goal all’attivo in altrettante partite Gambale si è infatti guadagnato sul campo lo scettro di capocannoniere del Campionato, raccogliendo in pieno l’eredità lasciata l’anno scorso al “Don Pino Puglisi” dal “Duca del Gol” Aimone Calì.

Siamo orgogliosi di annunciare che Diego Gambale – nonostante le numerose profferte ricevute – ha deciso di continuare ad indossare la maglia del Montespaccato – ha dichiarato il Presidente Massimiliano Monnanni – dimostrando in questo modo ancora una volta di essere un autentico interprete dei valori di Talento & Tenacia”.

L’anno scorso – prosegue Monnanni – non abbiamo avuto alcun dubbio a puntare su di lui per confermare il primato in materia di prolificità del Montespaccato. Generosità, senso di appartenenza e dedizione, uniti a capacità tecnico-agonistiche e doti atletiche che Mister Ferazzoli ha saputo ulteriormente valorizzare, ci davano la certezza che Diego avrebbe raccolto e superato a pieni voti la sfida e così è stato”.

La scelta di Diego Gambale – ha aggiunto il Direttore sportivo del Montespaccato Marco Lo Pinto – conferma la bontà del modello “Talento & Tenacia”: programmazione a medio lungo periodo con scelte meditate, volte a premiare giovani talenti e basate innanzitutto sul merito e il comportamento dentro e fuori il campo”.

Infine la parola al diretto protagonista, il quale ha dichiarato: “Sono contento di poter proseguire il mio percorso con il Montespaccato: qui c’è tutto per crescere sia come giocatore che come uomo”.

Ufficio stampa Montespaccato Savoia

Lascia un commento