Lanusei, va in porto l’accordo con mister Greco

Dopo aver salutato Gardini, il club sardo riparte da un altro tecnico laziale

Sarà Alfonso Greco a raccogliere il testimone lasciato da Aldo Gardini al Lanusei. Il club ogliastrino ha, infatti, deciso di affidare la panchina al 51enne nativo di Roma, conosciuto in Sardegna per essere stato avversario delle squadre isolane alla guida dell’Ostiamare per tre stagioni (dal 2016 al 2019) e per aver giocato nel Cagliari, nella stagione 1989-90 con la promozione in Serie A (22 partite) ma un grave infortunio al ginocchio nella parte finale del campionato gli precluse le seguenti stagioni (8 partite in tutto).

Con l’Ostiamare ha fatto un campionato di esordio chiuso al quarto posto con 63 punti nella stagione in cui vinceva il girone G l’Arzachena. Nel playoff perse 3-1 sul campo del Rieti che in finale superò l’Aquila che ebbe la meglio sul Monterosi. L’anno successivo (2017-18) arriva la salvezza con l’11° posto con 42 punti, preceduto di una lunghezza dal Budoni di Raffaele Cerbone che è stato un obiettivo degli ogliastrini per il dopo Gardini. I biancorossoverdi si salvarono vincendo il playout contro la Nuorese. Due anni fa (2018-19), invece, la stagione più complicata alla guida dei viola col 16° posto con 39 punti e la salvezza giunta ai playout in casa contro l’Anagni con un sofferto pareggio grazie al gol di De Iulis (assente per tutto febbraio) che rispecchiava l’andamento del campionato segnato nel finale da una vittoria nelle ultime nove giornate (proprio contro l’Anagni) e 4 sconfitte fra cui quella di misura a Lanusei. In Ogliastra ritroverebbe Vittorio Attili.

Nell’ultima stagione aveva scelto il ritorno a Malta nello Sliema Wanderers, che aveva guidato dall’agosto 2012 all’ottobre 2014 raggiungendo per due anni di fila i preliminari di Europa League ed una finale della Coppa di Malta persa 1-0 contro il Valletta nel 2014 ma che poi riesce a conquistare nella successiva avventura fatta dal febbraio al maggio del 2016 quando battè ai rigori il Balzan. La quarta avventura col club più titolato del paese (26 campionati maltesi, record condiviso con il Floriana), si è chiusa in modo consensuale nel febbraio scorso lasciando la squadra al 12° posto in classifica con 17 punti conquistati in 17 partite, in piena lotta per non retrocedere prima dell’interruzione del campionato per lo scoppio della pandemia dovuta al Coronvirus.

Sardefna.diariosportivo.it

Lascia un commento