PMC attivissima, Scarpetta annuncia il ritorno di Moroni: “Tornare da vice mi dà grandi stimoli”

Per il vice di mister Oliva c’è un ritorno a Vignanello

E’ con immenso piacere che la Polisportiva Monti Cimini annuncia l’inserimento di Mariano Moroni nello staff tecnico della prossima stagione.

Dopo una lodevole carriera da calciatore (Fortitudo Nepi, Bassano Romano, Tor Tre Teste, S.Marinella, ViVa, Ronciglione, Corchiano, Gallese con un curriculum di vittorie importantissimo) Moroni, già in possesso dell’abilitazione Uefa B, sarà insieme al preparatore atletico Jacopo Cappelletti uno dei più vicini collaboratori di mister Sergio Oliva.

“Mariano sarà una figura molto importante all’interno dello staff di mister Oliva – afferma il diggì Andrea Scarpetta – un ragazzo al quale mi lega una profonda amicizia nata nei campi sportivi di Ronciglione e Gallese. Persona che stimo anche dal punto di vista professionale, qualità quelle di Moroni che possono dare tanto a questa società in particolar modo nella gestione del gruppo”.

Dopo essere stato capitano della ‘vecchia’ ViVa, Mariano Moroni torna a Vignanello da allenatore, pronto e stimolato dall’avventura in questa nuova veste: “Quella della Polisportiva è una chiamata che fa immenso piacere – afferma mister Mariano Moroni -, un’opportunità che non potevo farmi sfuggire. Ho avuto già il piacere di lavorare con Scarpetta, Oliva e Gianni Patrizi verso i quali nutro grande stima. Sono certo che faremo bene. La decisione del patron Moretti di non impegnarsi più a Bassano ha accelerato la mia scelta di chiudere la carriera da calciatore. Svernare un anno fuori dal mio paese ed alla mia età non avrebbe avuto senso. Nella mia testa c’era già la volontà di diventare allenatore e questa è l’opportunità più grande che potessi avere. Tornare a Vignanello da allenatore in un ambiente dove sono stato benissimo mi dà ulteriori  stimoli. Sono certo che non sarò il classico allenatore chiamato a mettere i cinesini ma uno in grado di dare un grande contributo alla causa della Polisportiva. Inoltre posso dire che sarà una sfida personale nell’unire la mia esperienza calcistica e quella da psicologo in un’unica professione. Spero che possa fare la differenza per i ragazzi coi quali avrò il piacere di lavorare”.

Ufficio Stampa Pmc

Lascia un commento