Dopo due stagioni si chiude l’esperienza di Perotti al Trastevere. Patron Betturri: “Un bel percorso”

L’ADDIO AL MISTER EX ERETUM

Dopo due stagioni insieme, si chiude l’esperienza di mister Fabrizio Perrotti al Trastevere. L’annuncio è arrivato dallo stesso patron Pier Luigi Betturri con una lettera aperta.

Strada dunque spianata per il ritorno di mister Sergio Pirozzi – leggi qui -.

“Purtroppo nel mondo del calcio arriva sempre un momento nel quale ci si separa. I motivi del distacco sono tanti e diversi, però tutti riconducibili a progetti o percorsi societari. Mi ci è voluto un po’ di tempo per trovare il coraggio di scrivere questo piccolo contributo, nonostante avessi già parlato a lungo direttamente a Fabrizio.

Avrei potuto far fare all’Ufficio Stampa del Trastevere calcio il solito comunicato, con le solite parole, ma questo rituale ho voluto assolutamente evitarlo perché la mia coscienza mi ha obbligato a manifestare a mister Perrotti – una persona speciale – con queste parole, tutta la stima, non solo personale, ma di tutta la Società trasteverina. Spesso, ciò che si prova non si riesce ad esprimere col giusto corrispettivo delle parole; inoltre, ho anche timore di essere inopportuno nei confronti del destinatario.

Con Fabrizio abbiamo fatto un bel cammino insieme: due campionati di serie D ad alto livello, un 3^ e 4^ posto, una finale di play-off, tante giornate in testa alla classifica, la vittoria per 4-1 in casa dell’Avellino, importanti amichevoli con squadre di serie A come Roma e Brescia. In definitiva, un bel percorso di crescita e tante emozioni.

Inutile dilungarsi sulle qualità tecniche e professionali di Fabrizio Perrotti perché sono conosciute da tutti; vorrei invece evidenziare la serietà dell’uomo, la sua discrezionalità e la sua compostezza, lo spontaneo fair play, direi in stile “Trastevere” ma, soprattutto, il suo profondo rispetto nei confronti degli altri.

Grazie di cuore Fabrizio!”

Lascia un commento