Unipomezia, Dragonetti: “Bella realtà, esperienza positiva”

Il racconto delle sensazioni della sua prima esperienza in rossoblù

Per Andrea Dragonetti l’esperienza con la maglia dell’Unipomezia si è rivelata alla fine costruttiva, l’esterno è approdato in una grande realtà del panorama dilettantistico regionale trovando un club e compagni di squadra sensazionali, come lui stesso ci rivela: “Questa è una bellissima realtà, partendo dal presidente per poi passare dallo staff e per i compagni che ho trovato. Ho legato davvero con tutti e posso dire di aver passato più tempo con loro che con la mia ragazza. È stata sicuramente un’esperienza positiva. Certo, poi è arrivato lo stop e un po’ dispiace perché sono sicuro che fino alla fine avremmo potuto dire la nostra”.

Anche per Dragonetti gli ultimi mesi non sono stati affatto semplici da digerire: “Assolutamente, da un giorno all’altro è venuta a mancarci la nostra quotidianità, lo stare insieme e vivere il calcio come abbiamo sempre fatto. Non è stato un periodo semplice, perciò mi auguro di ripartire al più presto. Sembra comunque che il quadro generale stia migliorando quindi non avrei paura a tornare in campo anche senza un vaccino. Il nuovo inizio non sarà semplicissimo e molte cose cambieranno anche a livello di spogliatoio e di logistica. In ogni caso spero che tutto possa riprendere il prima possibile, il calcio ci è mancato moltissimo”.

Ufficio Stampa Unipomezia

Lascia un commento