PMC, capitan Piergentili dà l’arrivederci: “Non posso più organizzare la mia vita in base al calcio”

Il capitano saluta a malincuore

Un capitano resta sempre un capitano. Per due stagioni si è dimostrato il nostro scudiero, ha messo sempre il cuore oltre l’ostacolo, leader dello spogliatoio, guida per i più giovani e difensore di grandissimo valore.

A malincuore Paolo Piergentili non potrà far parte della Polisportiva Monti Cimini della prossima stagione. Il calciatore ha dato comunicazione ieri ai direttori Scarpetta e Capretti dell’impossibilità di proseguire la sua avventura con la maglia giallonera per questioni puramente lavorative:

“Come ho detto anche alla società non sono riuscito ad essere contento perché il calcio è sempre stata la mia vita e lasciare la Pmc mi dispiace tantissimo. Però bisogna guardare al futuro e la mia nuova attività lavorativa non mi permette per adesso di prendere un impegno come quello dell’Eccellenza. Il Coronavirus che per tutti è stato una tragedia mi ha fatto molto riflettere e pensare al futuro. Mi ero sempre organizzato la vita in base al calcio. Ora si deve cambiare. Quella palla che rotola resterà comunque la mia passione, non è quindi un addio ma solo ad un impegno gravoso come l’Eccellenza”.

I saluti ed i ringraziamenti di capitan Piergentili sono d’obbligo: “Devo ringraziare tutta la famiglia Pmc. Soprattutto i tre presidenti Patrizi, Pecci e Torroni i quali con me hanno avuto un rapporto speciale di grande stima e poi di soddisfazioni, due anni fa conquistando l’Eccellenza e quest’anno col sesto posto a nove giornate dalla fine. Ringrazio il dg Scarpetta, una grande persona, la segretaria Sabrina, il mitico Spagnolo, tutti gli staff tecnici ed i fantastici compagni di squadra che mi hanno accompagnato in questi due anni. Non solo giocatori ma amici, con loro abbiamo formato dei gruppi fantastici”.

Paolo Piergentili e la Pmc si danno un arrivederci: “Tutto il club, dai presidenti allo staff dirigenziale – afferma il dg Scarpetta – fa un grosso in bocca al lupo a Paolo per la sua nuova esperienza lavorativa. Per lui le porte della Polisportiva saranno sempre aperte”.

Ufficio Stampa Pmc

Lascia un commento