Stop ai dilettanti, Caprino prova a disegnare un quadro completo: “Montespaccato ed Ausonia in D, da capire lo Scalo…”

L’OPINIONISTA COMMENTA LA CHIUSURA CAMPIONATI DILETTANTI

Operazione ripartenza. Non solo in serie A, ma pure in B e in C. Il Consiglio federale dice invece stop a tutti i campionati dilettantistici, compresi quelli femminili.

“Dunque stando a quelle che sono le voci di corridoio, con la chiusura dei dilettanti, queste sono le squadre promosse in Serie C: Lucchese, Pro Sesto, Campodarsego, Mantova, Grosseto, Matelica, Turris, Bitonto e Palermo”. Lo ha dichiarato il collega Valerio Caprino, esperto di calcio dalla quarta serie in giù.

Promosse in Serie D invece: Montespaccato, Insieme Ausonia, ASD Comprensorio Vairanese, Castelnuovo Vomano, Acd Molfetta SportivaASD San Luca 1961Carbonia calcio 1939, Afragolese, Pol. Santa Maria, Castelfidardo, Tiferno, Pro Livorno, Badesse, Trento, Manzanese, Bagnolese, SSDRL Marignanese Calcio, Imperia, Pont Donnaz, ASD Busto 81, Casatese, Telgate, Sona Calcio, Union San Giorgio-Sedico, Paternò e ASD Dattilo Noir.
Da capire come verranno gestiti i campionati con squadre a pari merito al momento dello stop. In Piemonte Derthona e Saluzzo, mentre in Basilicata ASDRotondaCalcio e Usd Lavello.

Da capire anche il destino delle squadre di Eccellenza che erano in lotta nella Coppa Italia Dilettanti – Eccellenza e Fase Nazionale, la cui vincente ha comunque diritto alla
Serie D (ASD Real Monterotondo Scalo, Torrese, Sestri Levante, USD Corato Calcio, San Marco Avenza, Fossombrone e Sandonà, mentre tutte le altre ancora in lizza sono comunque promosse perché prime nel rispettivi gironi).

Se confermato il blocco retrocessioni, in Serie D ci sarebbe un aumento di 29 squadre (29 dall’Eccellenza meno le 9 promosse in C, più le 9 che scendono dalla C).

Sul sito della Gazzetta dello Sport si parla invece di 4 retrocessioni dalla D in Eccellenza (le ultime 4 di ogni girone). Se dovesse accadere una cosa del genere, penso che il prossimo campionato non inizierà prima di Natale…”

Lascia un commento