Il Pomezia sarà ancora di Gagliarducci. L’annuncio di patron Bizzaglia: “Grande allenatore, grande uomo”

Il numero 1 rossoblù ufficializza il ritorno del tecnico

Il patron del Pomezia Calcio 1957 Alessio Bizzaglia annuncia il ritorno di mister Cristiano Gagliarducci ed esprime la sua opinione sull’emergenza Covid-19 e le conseguenze che avrà nel calcio.

Salve Patron, possiamo annunciare dunque che Cristiano Gagliarducci sarà il tecnico del Pomezia per la prossima stagione?

Si confermo. Cristiano Gagliarducci tornerà a sedersi sulla panchina rossoblù, dopo l’esperienza di un anno a Spoleto nel campionato di Eccellenza umbra. Con Cristiano ci lega un’amicizia che va al di là del calcio. Infatti da diverso tempo ha un ruolo fondamentale nella mia azienda, e prima di essere un grande allenatore, è una persona eccezionale e un grande uomo.

Si tratta di un ritorno visto che è stato alle mie dipendenze per tre anni in Eccellenza; abbiamo condiviso tanto in questi anni, gioie e dolori, e mi piace ricordare come Cristiano ha dimostrato l’attaccamento a questi colori già nella scorsa stagione, quando seguì la squadra, pur non essendo più l’allenatore, nelle gare dei Play Off, sia a Sorso che a Mestre.

Ci tengo a ringraziare Andrea Bussi per l’ottimo lavoro svolto, ribadendo che rimarrà sempre all’interno della società ricoprendo un ruolo diverso.

Facciamo un passo indietro e tracciamo un bilancio della stagione 2019/2020 in Serie D

E’ stata una stagione emozionante e iniziata con molte difficoltà, visto che siamo stati ripescati a fine luglio, quando avevamo già fatto un mercato per disputare l’Eccellenza.

Il nostro Direttore Alessandro Mezzina in poco tempo ha fatto un ottimo lavoro, allestendo una rosa di tutto rispetto che ha dimostrato il suo valore nel corso del torneo. Ce la siamo giocata con tutti, abbiamo espresso un buon calcio e forse abbiamo raccolto meno di quanto meritassimo.

Sicuramente abbiamo perso troppi punti per strada, perdendo delle partite in modo rocambolesco e in diverse occasioni siamo stati danneggiati da direzioni arbitrali non all’altezza. Quando sono stati bloccati i campionati ci trovavamo in zona play out, in piena corsa per la salvezza diretta.

Il nostro girone, quello umbro-toscano, si è rivelato molto equilibrato con tutte squadre attrezzate. Abbiamo conosciuto delle bellissime realà tra l’Umbria e la Toscana, affrontando molte trasferte, tutte ottimamente organizzate dal nostro Direttore Genarale Pietro Peri anche lui figura fondamentale specialmente per il suo ruolo da collante tra società e staff tecnico.

Quindi il mio personale bilancio è più che positivo e per il prossimo anno faremo tesoro degli errori commessi.

L’esplosione dell’epidemia da Covid-19 ha messo in ginocchio tutti, provocando una crisi sanitaria ed economica senza precendenti. Come ha vissuto questo periodo la Città di Pomezia e come ripartirà la società Pomezia Calcio?

Si purtroppo stiamo vivendo un momento drammatico. La Città di Pomezia ha avuto diversi casi di positività e questo non ha fatto altro che aumentare la paura.

Devo fare i complimenti all’Amministrazione Comunale per come ha gestito e sta gestendo questa emergenza, mettendosi a disposizione di tutti i cittadini, facendo sentire il proprio sostegno.

Non era facile gestire questa situazione, ma non hanno lasciato nulla al caso e non si sono mai tirati indietro nel momento di prendere delle decisioni importanti. Da cittadino di Pomezia mi sento di ringraziare il Sindaco e tutto il suo staff perchè mi sono sentito sempre tutelato.

La mia azienda si occupa anche di rifiuti sanitari e infettivi, dunque abbiamo toccato con mano il dramma che hanno vissuto tutte le aziende ospedaliere e i vari presidi medici della cittadina.

Per quanto riguarda il calcio ad oggi non abbiamo ancora notizie certe.

La mia prima preoccupazione è quella di salvaguardare la salute di tutti i miei tesserati, dalla scuola calcio all’agonistica, fino ad arrivare alla prima squadra.

La salvaguardia della salute viene prima di tutto.

Stiamo aspettando che ci vengano fornite delle linee guida per la messa in sicurezza del nostro impianto sportivo e di tutti i locali annessi.

A livello economico al momento è tutto fermo. Si parla di incentivi per le società sportive che per ripartire hanno bisogno di aiuti concreti.

Infatti senza gli incassi derivanti dalle sponsorizzazioni, coi i quali le società dilettantistiche vanno avanti, sarà dura poter attenersi a tutte le disposizioni che vengono richieste a livello sanitario.

Ovviamente il mio augurio e la mia speranza è che si torni presto alla normalità, tutelando in primis la salute e la sicurezza di tutti.

Come può ripartire il calcio? I campionati vanno annullati o si devono portare a termine?

Ci tengo a ribadire che il Pomezia Calcio accetterà qualsiasi decisione venga presa dalla Lega Nazionale Dilettanti e personalmente ho una grande stima del Presidente Sibilia e dell’Avvocato Barbiero.

La mia personale idea è quella che i campionati dilettantistici si debbano fermare, perchè non c’è modo ad oggi di portare a termine la stagione.

E’ veramente complicato stabilire i criteri di promozioni e retrocessioni.

Io sarei d’accordo alla promozione in Serie C delle prime classificate e alla retrocessione delle ultime due classificate.

Mentre terrei cristallizzate le zone play off e play out.

Certo mi metto nei panni delle società che erano in lotta per la promozione o per la retrocessione e che con questo criterio si troverebbero danneggiate, ma accontentare tutti non sarà possibile.

In un modo o in un altro ci sarà sempre qualcuno che rimarrà deluso.

Mi allineo con le idee di riforma dei campionati del mia amico Luigi Lardone, presidente dell’Ostiamare, perchè è arrivato il momento di cambiare.

L’ultima domanda riguarda il progetto del nuovo Stadio. A che punto siamo?

Sinceramente non so da dove siano uscite fuori queste notizie.

Ho saputo che c’è in cantiere un progetto per la realizzazione del nuovo Stadio a Pomezia, ma penso che ad oggi sono solo voci.

Ovviamente da cittadino e da Patron del Pomezia Calcio 1957 non posso che essere contento che si stia pensando a costruire un nuovo Stadio.

Speriamo, qualora venga realizzato, che il Pomezia ci possa disputare la Serie C…

Ufficio stampa Pomezia Calcio 1957

Lascia un commento