Trastevere, senti patron Betturri: “Impossibile riprendere anche in Serie A”. E su Pirozzi…

Riportiamo le parole del Presidente del Trastevere Pier Luigi Betturri sullo stato della stagione calcistica in corso, dopo ormai due mesi di stop al calcio giocato:

“Lo scorso 22 aprile il nostro tifoso e appassionato collaboratore Claudio Ciferri ci chiedeva, tramite Facebook, come si sarebbe concluso il campionato del Trastevere e, allo stesso tempo, ipotizzava l’eventualità di chiudere la stagione con dei play-off tra le prime quattro squadre di ogni girone di serie D, e quindi anche con il Trastevere Calcio che, come noto, occupa il quarto posto in classifica.

Il nostro tifoso proponeva addirittura l’idea di poter disputare tutte le gare dei play-off del nostro girone presso il Trastevere Stadium, il quale, opportunamente sanificato, sarebbe stato, a suo vedere, una struttura più che idonea per il torneo, essendo dotato di diversi campi di calcio, spogliatoi diversificati, infermeria, bar, ristorante e le 100 camere dell’attiguo Teresianum che avrebbe ben potuto ospitare i giocatori e lo staff delle 4 squadre coinvolte, Turris, Ostiamare, Torres e appunto il Trastevere.

Rispondo all’amico Ciferri che il progetto da lui suggerito è, allo stato, assolutamente inapplicabile; anzi, il mio pensiero è che neanche la serie A possa ripartire. Per di più, tutta questa attesa per vedere riavviato a tutti i costi il massimo campionato sta fortemente penalizzando tutte le serie calcistiche inferiori.

Già da tempo tutti i campionati, dalla Lega Pro in giù, dovevano essere dichiarati conclusi e, di conseguenza, emessi i relativi verdetti. Tutti noi sappiamo come ogni giorno in più di attesa per la definizione dei tornei si ripercuoterà negativamente sui campionati del prossimo anno, provocando inevitabili ritardi; e ciò non per colpa del Covid-19, bensì per il caos e la confusione che questi differimenti comporteranno, a causa degli inevitabili corsi e ricorsi che nessuna eventuale legge correttiva potrà scongiurare.
Da parte mia, supplico gli organi federali di prendere al più presto una decisione, senza attendere gli aiuti finanziari promessi dal Governo, i quali arriveranno lo stesso, indipendentemente dall’esito della chiusura delle stagioni calcistiche.

Cosa farà il Trastevere la prossima stagione? Anche noi aspettiamo la chiusura definitiva di questa stagione e i relativi verdetti di questo infausto campionato, per poterci così organizzare al meglio per la prossima stagione.
Proprio ieri Ugo Baldi ipotizzava su “Il Messaggero.it ” la possibilità di Sergio Pirozzi come allenatore del Trastevere per la prossima stagione, leggi qui la notizia. La verità è che il Trastevere, come suo stile, farà le sue scelte solo a campionato concluso, rispettando regole, impegni e contratti nei confronti di tutti e, allo stesso tempo, adottando sempre le consuete norme di comportamento sia sotto il profilo etico che morale”.

Area Comunicazione Trastevere

Lascia un commento